Ramagli: “Chieti avversario tosto, è in forma” – 21 Feb

Scritto da  Feb 21, 2017

Il successo contro Udine di due giorni or sono ha riportato tranquillità e fiducia in casa bianconera. E non solo per i due punticini conquistati, utili per incrementare la discreta graduatoria delle VuNere. Si è interrotto, infatti, un mini-ciclo negativo che durava dalla scorsa 18esima giornata, quando gli uomini bolognesi affrontarono nel territorio nemico Mantova, che ebbe la meglio 77-74. Da quel passo falso seguirono debacle con Ravenna, Ferrara e Treviso. Come annunciato in precedenza, domenica si è interrotto il digiuno. La Virtus è tornata a marciare; non si deve però accontentare, perché non c’è neanche il tempo di festeggiare che già bisogna pensare al prossimo incontro. L’imminente sfida sarà in quel di Chieti; gara valida per il recupero del 13esimo turno di campionato. E proprio di questo match, Alessandro Ramagli, alla guida della Segafredo, ha parlato oggi in conferenza stampa.

Tra poco meno di due ore partiamo. Affronteremo questo impegno con tanta determinazione. Dall’altra parte ci sarà un team che ha subito una serie di cambiamenti rilevanti e che non abbiamo mai incontrato. Chieti è in un momento di forma, viene da due vittorie consecutive; un successo lo ha ottenuto contro Udine tra le mura amiche, l’altro in trasferta con Imola. Questa per loro sarà una partita leggera, hanno poco da perdere, giocano contro i primi della classe… Ma d’altro canto, troveremo un ambiente caldo e un roster affiatato. Sarà un match molto difficile, ma allo stesso tempo importante. Non vinciamo fuori casa da tanto tempo. Dobbiamo spezzare questa catena dopo aver interrotto la serie di sconfitte. Questa gara ha una valenza particolare: potrà essere un nuovo inizio del nostro percorso. Mancheranno ancora una volta Lawson, Ndoja e Pajola, che rimarranno a Bologna”.

Gli avversari della Virtus Bologna, la Proger Chieti, lotta per rimanere in suddetta categoria.

Se in tale periodo del torneo si vuole raggiungere l’obiettivo, si può sbagliare poco. Loro avranno motivazioni particolari, senza contare le poderose energia mentali. Vincere contro di noi potrebbe rivitalizzarli. Ma altresì per noi è un punto fondamentale del cammino”.

Qual’è stata la chiave di lettura che ha dato il via ad avere la meglio con Udine? Si potrebbe riproporla tra qualche ora?

In sostanza, è stata questa la domanda fatta dai giornalisti presenti in sala al timoniere toscano.

La tenuta difensiva, il miglioramento della media realizzativa, la confidenza tecnica in entrambe le metà campo… Sono aspetti che hanno dato vita alla nostra nuova pelle. Sarebbe curioso capire quanto sia pesata la vittoria; merito nostro o demerito dell'altra compagine? Sapevo, so e spero in futuro di riferirvi ancora che in allenamento facciamo progressi. Rispetto però al 20/02, l’incontro di domani sarà ostico da sviluppare”.

Prima di concludere il dialogo, coach Ramagli si è voluto soffermare sul bollettino medico degli assenti.

Avevamo spostato la gara perché non potevamo contare sui nostri tre Under 18 che erano in Turchia a giocare l’Europeo, adesso dovremmo fare a meno di due giocatori esperti e di un talento. È uno scherzo del destino… Kenny e Claudio stanno lavorando sul campo, a livello individuale. La loro strada verso il recupero sembra vicina, mentre per quanto riguarda Alessandro sta ancora svolgendo esercizi di riabilitazione in piscina. Quando li potremmo vedere con i compagni? Purtroppo non lo so, ma voglio essere ottimista”.

 

Ribadiamo l’appuntamento: Proger ChietiSegafredo Virtus Bologna domani, 22/02/2017. La palla due è programmata alle ore 21:00.

Ultima modifica il Martedì, 21 Febbraio 2017 14:54
Francesco Livorti

Studente universitario di economia a Ferrara, appassionato di giornalismo, in particolar modo di tutto ciò che riguarda il mondo del Bologna FC. Una pagina della sua anima è dedicata a Basket City; grazie a 1000 Cuori Rossoblu.