Verso Virtus - Venezia, le parole di coach Ramagli - 28 Ott

Scritto da  Ott 28, 2017

 

 

 

Sarà un altro duro test per la Segafredo che domani si troverà a dover sfidare i campioni in carica della Reyer Venezia. Nella consueta conferenza di vigilia, coach Ramagli ha presentato così gli avversari: “domani sfideremo quelli che ad oggi, in Italia e non solo, sono i migliori interpreti dello small ball. Spesso beneficiano di un alto numero di tiri da oltre l’arco, costruendoli a seguito di ottime azioni corali. Il fatto che abbiano la miglior percentuale del campionato, nel tiro da tre punti, la dice lunga su quanto siano pericolosi, avendo più di una bocca da fuoco in grado di sparare e colpire dalla distanza”.

 “A questo si aggiunga la capacità di aprire il campo in attacco e usare molta tattica, grazie all’impiego di difese a zona e match up. Una squadra completa e difficile da affrontare nonostante le assenze di pedine importanti come Tonut”.

 

Qui Virtus. “Sappiamo che è una partita importante, ci sarà grande fermento anche nell’ambiente poiché è da tempo che a Bologna non si assisteva ad una gara di cartello come quella di domani. Sarà una sfida che va oltre la conquista dei due punti in classifica, affrontare i campioni porta sempre un’energia ed un gusto particolari”.

 Il coach bianconero ha poi posto l’attenzione su ciò che i suoi ragazzi dovranno esser bravi a fare tra 24 ore: “sono consapevole che si presenteranno molti momenti di difficoltà. Dovremo capire come affrontarli, rispondendo con le armi del collettivo che abbiamo a disposizione. Sarà necessario compiere uno step in più, ho visto gente in settimana che ha mostrato voglia di partecipare a questa sfida, provando a vincere la battaglia”.

 

 

Ha poi concluso parlando delle condizioni di Alessandro Gentile, che in settimana ha accusato un problema agli adduttori. “Ale domani ci sarà, nonostante si sia allenato con noi solo ieri ed oggi. Probabilmente non sarà in grado di “spaccare” come nelle gare precedenti, ma ci potrà dare tantissimo in egual misura in considerazione delle qualità che sino ad oggi ha messo in mostra sul campo”.

 

Per il video si ringrazia Laura Tommassini di Sport Press.

 

Ultima modifica il Lunedì, 30 Ottobre 2017 20:34