Alessandra Tava durante il riscaldamento pre-partita. Alessandra Tava durante il riscaldamento pre-partita. Foto di Valentino Orsini

Orgoglio e cuore non bastano alla Matteiplast, contro Empoli arriva la seconda sconfitta stagionale - 17 Dic

Scritto da  Dic 17, 2017

 

 

Partita importantissima quella contro Empoli per la Progresso, che alla palestra Lazzeri si gioca la vetta della classifica con le toscane. Dopo la splendida vittoria della settimana scorsa contro Forlì, le ragazze di coach Giroldi sono chiamate alla grande impresa contro la USE, corazzata guidata da mister Cioni ed unica imbattuta del torneo. Il primo quarto si apre all’insegna del sostanziale equilibrio, con Calamai che apre le marcature grazie ad un tiro in sospensione, al quale risponde subito Tassinari per pareggiare i conti. Le padrone di casa però mettono subito la freccia e si portano a +8 dopo quattro minuti di gioco, complice una percentuale realizzativa sotto la media per le petroniane. Meroni interrompe il dilagare delle avversarie dalla lunetta, segnando un libero su due, al quale prova a dare seguito Tava che tenta il canestro da dentro l’arco, ma nel tornare a terra accusa un forte dolore alla caviglia ed è costretta ad uscire con l’aiuto dei sanitari, al suo posto Ludovica Storer. Un botta e risposta abbastanza intenso negli ultimi tre minuti di gioco porta le felsinee a ridurre parzialmente lo svantaggio, assestandosi sul 18-11 di inizio secondo quarto. Nella seconda frazione della gara le toscane ripartono da dove avevano lasciato il discorso, mettendo a referto subito cinque punti, con il vantaggio che si attesta così sul +12 per Empoli, toccando il +15 a sei minuti dal termine del quarto. La Progresso tenta di rispondere, con D’Alie che suona la carica mettendo nel sacco nove punti in un minuto e mezzo di gioco, mantenendo le ospiti sulla linea di galleggiamento e chiudendo il quarto sul punteggio di 36-29. Al rientro dagli spogliatoi le bolognesi si scontrano nuovamente con il vero nemico di giornata, una precisione a canestro sotto la media che impedisce alla squadra di Giroldi di accorciare in maniera significativa nelle occasioni a disposizione, permettendo così alle avversarie di prendere nuovamente il largo, con un parziale al quinto minuto di 10-2. A tre dal termine del quarto di gioco si svegliano definitivamente le ragazze del Civ, cominciando a far piovere sulla testa delle avversarie canestri importanti, su tutti le due realizzazioni consecutive di Nannucci dalla lunga distanza, per un parziale che recita 4-15 in centottanta secondi, che dona una nuova carica alla Progresso. Al rientro in campo per l’ultimo quarto della sfida, le petroniane ingranano la quarta grazie alle triple di Tassinari e D’Alie che sono frutto di una reazione veemente delle felsinee, culminata con la realizzazione dalla distanza sempre di Tassinari per il primo vantaggio ospite di tutta la gara. La reazione delle toscane non si fa attendere e nel possesso successivo Calamai riporta in vantaggio le sue da oltre l’arco, al quale seguiranno i canestri di Brunelli, Rosellini e Pochobradska per un +8 che a tre minuti dal termine mette i titoli di coda su una gara combattutissima tra due formazioni eccellenti, una sfida che si è conclusa con il punteggio finale di 74-67. Per le ragazze di coach Giroldi si tratta di uno stop duro da digerire, vista la sconfitta in uno scontro diretto contro una concorrente per la vittoria finale, unito al grave infortunio di Tava: rottura del tendine d’Achille per lei, alla quale va un grande in bocca al lupo per un pronto recupero.

 

Parziali

1° quarto 18-11

2° quarto 18-18

3° quarto 20-21

4° quarto 18-17

 

Marcatrici

 

Empoli

 

Rosellini 11, Calamai 14, Gimignani 5, Chiabotto 8, Pochobradska 8, Narviciute 18, Brunelli 10

 

Bologna

 

D’Alie 28, Cordisco 2, Tassinari 12, Storer 7, Meroni 3, Nannucci 15

 

Classifica aggiornata al 16/12

 

1° Empoli 22

2° S.G.Valdarno 20

3° Bologna 20

4° Palermo 16

5° La Spezia 14

6° Orvieto 12

7° Faenza 12

8° Campobasso 12

9° Civitanova M. 10

10° Savona 8

11° Roma 8

12° Umbertide 4

13° Alghero 2

14° Forlì 2

 

15° Cagliari 2

Ultima modifica il Domenica, 17 Dicembre 2017 11:20
Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..