Il finale al cardiopalma premia la Fortitudo. Piegata Trieste 71-65 - 8 Feb

Scritto da  Feb 08, 2018

LA PARTITA. Comuzzo sceglie lo stesso starting five delle precedenti due gare. Quello con Fultz, Cinciarini, Italiano, Chillo e Gandini. Sette dei nove punti della Effe, in avvio, portano la firma di Cinciarini. Saranno 12 i punti alla fine del primo quarto, con 5/8 dal campo. È grazie alle sue giocate, e soprattutto a quelle di Gandini, se la Fortitudo costruisce il 18-0 che la porta a toccare il più dodici (25-13). Dopo aver chiuso il primo quarto sul 25-17, la squadra di Comuzzo continua a giocare una buona pallacanestro. La palla gira bene e, il più delle volte, vengono costruiti buoni tiri. Ma nel momento in cui Trieste si riavvicina a meno nove – complice una tripla di Bowers – Comuzzo non può far altro che chiamare timeout. Un antisportivo ad Amici, fischiato dopo un tiro dall'arco di Loschi, regala agli ospiti tre liberi e possesso. È il prologo alla sua espulsione, che avviene poco dopo a causa di un fallo tecnico. Con le nuove regole, infatti, la somma dei due falli porta all'espulsione. Nonostante questo, la Effe riesce comunque a chiudere avanti all'intervallo lungo (39-36). All'inizio del terzo quarto, la tripla di Italiano è ossigeno puro. Da quel canestro, la Fortitudo prova a ricostruire il vantaggio. È ancora Gandini il protagonista. Suo il canestro che vale la doppia cifra di vantaggio (55-44). Gli unici due canestri della Effe, dell'ultimo quarto, li segna Cinciarini. Trieste ne approfitta e rientra a meno tre (60-57). A 2'41'' dalla fine, Cinciarini fa zero su due dalla lunetta. Mentre dall'altra, Green trova i liberi del pareggio. A riportare avanti la Effe ci pensa il solito Mancinelli. Prima la tripla, poi i liberi che valgono il 67-64 a meno di 1' dalla fine. Con 36'' da giocare, Comuzzo chiama timeout per organizzare l'ultimo attacco. All'uscita dal minuto, Cinciarini trova due punti importantissimi (69-65). Mentre la tripla di Baldasso termina sul ferro. Così come quella di Green poco dopo. La squadra di Dalmasson è costretta al fallo. La mano di Rosselli non trema. È 71-65.

TABELLINI (25-17; 39-36; 55-44; 71-65). CONSULTINVEST FORTITUDO: Boniciolli ne, Cinciarini 21, Mancinelli 12, Fultz 5, Montanari ne, Chillo 6, Gandini 15, Amici 2, Rosselli 5, Pini 2, Italiano 3, McCamey. All. Comuzzo.

ALMA TRIESTE: Coronica 2, Fernandez 4, Green 13, Schina ne, Baldasso 6, DeAngeli ne, Janelidze, Prandin 4, Cavaliero 9, Bowers 19, Loschi 6, Cittadini 2. All. Dalmasson.

 

Ultima modifica il Venerdì, 09 Febbraio 2018 02:09
Andrea Bonomo

Abruzzese trapiantato a Bologna, scrive per 1000 Cuori Rossoblu da Ottobre 2014.