Coppa Italia, Brescia batte la Virtus. Si ferma anche Ale Gentile - 16 Feb

Scritto da  Feb 16, 2018

 

LA PARTITA. Avvio di gara nel segno di Lafayette. I primi cinque punti della Virtus portano tutti la sua firma. Brescia prova a rompere l'equilibrio con un fallo e canestro di Moore (11-7). Ma una tripla di Ndoja consente alla Virtus di restare a contatto con gli avversari. Tripla da una parte e dall'altra, con i fratelli Vitali che regalano il più nove a Brescia al primo mini intervallo. Ad inizio secondo quarto, le V nere si aggrappano alle giocate di Alessandro Gentile. Sono proprio i suoi canestri a rimettere un solo possesso tra le squadre. Il tutto, prima che Lawson trovi il canestro del 32-32. Con Aradori fuori per una lesione ai flessori della coscia sinistra, Ramagli deve rinunciare anche ad Ale Gentile. Il giocatore sente tirare dietro la coscia - poco prima dell'intervallo lungo - ed è costretto a lasciare il parquet. Come già accaduto nei primi dieci minuti, è nel finale di quarto che Brescia allunga. Al rientro dagli spogliatoi, la Virtus si affida ancora ai tiri dall'arco per rientrare. Il 3/3 da tre dei primi 2'30'' del terzo quarto costringe Diana al timeout. Il parziale all'uscita del minuto porta soprattutto la firma di Lee Moore. Il giocatore di Brescia si rende protagonista su ambo i lati del campo. Come dimostra la palla recuperata che porta alla tripla di Luca Vitali (58-49). È il preludio del più dodici di Brescia all'ultimo mini intervallo. Prima Baldi Rossi poi Lafayette riportano la Virtus a meno sette (73-66). Ma è un fuoco di paglia, perché Landry ed i fratelli Vitali fanno 82-66 a 4' dalla fine. Il punto esclamativo sulla vittoria lo mette ancora Luca Vitali. Vince Brescia 97-83. Domani la squadre di Diana sfiderà Cantù, che ha battuto Milano nella gara delle 18.

 

 

TABELLINI (26-17; 46-37; 68-56; 97-83) . Germani Brescia: Moore 22, Hunt 8, Mastellari, Vitali L. 20, Landry 8, Ortner 2, Traini 10, Vitali M. 17, Moss 6, Sacchetti 4. All. Diana.

 

 

Segafredo Virtus: Gentile A. 11, Umeh 11, Pajola 2, Baldi Rossi 5, Ndoja 12, Lafayette 14, Gentile S. 2, Berti, Lawson 17, Slaughter 9. All. Ramagli.

 

Andrea Bonomo

Abruzzese trapiantato a Bologna, scrive per 1000 Cuori Rossoblu da Ottobre 2014.