Blackout Bologna: la Progresso crolla a Civitanova – 4 Mar Foto di Valentino Orsini

Blackout Bologna: la Progresso crolla a Civitanova – 4 Mar

Scritto da  Mar 04, 2018

Ritorna il campionato per le ragazze di coach Giroldi, dopo la splendida cavalcata in Coppa Italia della scorsa settimana, conclusasi ingloriosamente con la sconfitta in finale contro la Tec-Mar Crema. Questa giornata vedrà le petroniane opporsi alla Infa Feba Civitanova Marche di coach Alberto Matassini, attualmente posizionata in quinta posizione alle spalle proprio di Bologna ed a quota 24 punti in classifica generale. Per la Progresso è un’occasione da non fallire per assicurarsi un posto ai playoff e rimanere in scia alle prime, impresa non facile in trasferta contro una squadra in salute come l’Infa Feba che nell’ultimo turno ha annichilito a domicilio La Spezia per 51-56.

Bologna si dimostra subito molto arrembante, incidendo nella gara un parziale di 0-6 dopo quattro minuti di gioco, grazie ai quattro punti di D’Alie ed il canestro di Storer dal pitturato, gap recuperato totalmente dalle avversarie con i centri di Ceccarelli e Bocola, che con le loro segnature portano avanti le padrone di casa. Nannucci dalla lunga dimostra di avere subito la mano calda riportando la Progresso avanti, che trova spinta solo nel libero messo a segno da Tassinari, prima di subire un parziale di 7-0 e trovandosi ad inseguire a due minuti dal termine di sette punti. D’Alie sul finire del quarto suona la carica con un appoggio in sottomano per accorciare, trovando l’appoggio di Nannucci da dentro il perimetro. Ma le felsinee sembrano non esserci mentalmente e, complice qualche fallo dubbio non sanzionato, si ritrovano a subire la grinta della marchigiane che passa dalle mani di Orsili e dal canestro da distanza siderale di Perini, che si insacca sulla sirena chiudendo il quarto sul 22-14.

L’inizio del secondo parziale è sempre all’insegna della squadra di casa, che trova la doppia cifra di vantaggio grazie ai due canestri di Rosier, ai centri di Perini ed al tiro in sospensione di Mataloni, che fa scivolare Bologna sul -15. Il digiuno di punti biancoblù viene interrotto dalla specialità di casa Nannucci, con una tripla dall’angolo, che trova la pronta risposta di Ceccarelli nel possesso successivo. La numero 55 si conquista due tiri addizionali, messi entrambi in fondo al sacco, come Storer qualche secondo dopo, inframezzati dall’ennesima bomba dalla distanza di Perini. Negli ultimi sessanta secondi è sempre Storer ad entrare nel tabellino delle marcatrici, mettendo a referto un bel tiro in sospensione, contribuendo alla parziale rimonta di Bologna ed mandando le squadre all’intervallo lungo sul 38-27.

Al rientro dagli spogliatoi la Progresso continua con lo stesso atteggiamento del secondo quarto, mettendo subito a segno due punti grazie a Rae D’Alie. Mataloni risponde alla playmaker ospite, che successivamente viene mandata in lunetta e concretizza entrambi i tiri liberi. La Feba cerca nuovamente di allungare con i centri di Orsili, Rosier e Bocola, alle quali si oppone solo la numero 2 della Progresso insieme a Nannucci, per il -19 a tre minuti dal termine del quarto. L’opposizione della squadra di Giroldi a questa mattanza passa per le mani instancabili di Nannucci, D’Alie e Storer, con le ultime due che mettono a segno cinque punti in un minuto e mezzo. Sforzo purtroppo vano, vista la straordinaria propensione offensiva odierna delle marchigiane, che trovano sempre il varco giusto per mandare a segno Perini, Rosier ed Orsili, sigillando il quarto sul 59-42.

L’ultimo parziale della gara si apre con la tripla di Dall’Aglio, dopo svariati canestri sbagliati che evidenziano le difficoltà al tiro della Progresso in questa partita. Orsili accorcia con un libero su due, Trobbiani contribuisce a vanificare il bel canestro di Dall’Aglio, spegnendo la luce per Bologna. I canestri successivi di Mataloni e Perini riportano le ragazze di Giroldi a -21. Tassinari prova a suonare la carica con un bel jumper messo a segno, seguito da un centro dall’angolo, ma Civitanova si dimostra ingiocabile oggi, firmando a tre minuti dalla fine un parziale di 7-0 e spegnendo definitivamente le speranze di rimonta felsinee. Nel finale di gara vanno a referto Bocola, Storer e Cordisco, fissando il risultato sul 81-57 finale.

Brutta sconfitta per le ragazze della palla a spicchi bolognese, giunta al termine di una gara giocata senza la giusta carica e condizionata dall’alta percentuale di tiri a canestro sbagliati. Per l’Infa Feba una vittoria importante che permette di accorciare sulle petroniane, ora distanti solo quattro lunghezze e che potrebbero scivolare al quarto posto in solitaria se Palermo dovesse vincere, portandosi a quota 32 punti. Ora testa rivolta al prossimo incontro casalingo che si disputerà sabato prossimo tra le mura del Cierrebi Club, ospite della squadra di Giroldi sarà Valdarno, sconfitto ieri nello scontro diretto contro Empoli e che vorrà recuperare a tutti i costi dalla sconfitta cercando di violare la ritrovata imbattibilità casalinga della Progresso.

Parziali

1° quarto: 22-14

2° quarto: 16-13

3° quarto: 21-15

4° quarto: 22-15

Finale: 81-57

 

Marcatrici

 

Infa Feba Civitanova Marche

Bocola 21, Perini 16, Orsili 15, Rosier 11, Mataloni 8, Ceccarelli 8, Trobbiani 2

Progresso Matteiplast Bologna

D’Alie 15, Storer 15, Nannucci 14, Tassinari 6, Dall’Aglio 3, Cordisco 2, Brevini 2

 

Classifica aggiornata al 4/3

1° Empoli 36

2° S.G. Valdarno 32

3° Palermo 30

4° Bologna 30

5° Civitanova M. 24

6° La Spezia 20

7° Faenza 20

8° Campobasso 18

9° Savona 16

10° Orvieto 16

11° Umbertide 14

12° Roma 12

13° Forlì 6

14° Cagliari 6

15° Alghero 4

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..