La squadra durante un timeout La squadra durante un timeout Foto di Valentino Orsini

Matteiplast ad alta quota, sabato al Cierrebi arriva Empoli – 13 Apr

Scritto da  Apr 13, 2018

Match di cartello quello che andrà in scena sabato alle 18 presso il Cierrebi di via Marzabotto, quando le ragazze della Matteiplast affronteranno fra le mura amiche la corazzata Empoli, attualmente prima in classifica a quota 44 punti. La squadra di mister Cioni nell’ultima giornata ha strapazzato Umbertide, vincendo con 28 punti di scarto e dimostrando (come se ce ne fosse bisogno) di essere la squadra da battere. La formazione empolese ha subito una perdita importante, con Manetti che sarà out dai campi di gioco per due mesi a causa di una frattura alla mano, ma la panchina lunga le fornisce di certo numerose soluzioni per supplire a questa assenza, con Gimignani, Rosellini, Chiabotto e Lucchesini pronte a fornire il loro supporto sul parquet. I punti di forza della USE sono senza dubbio le lunghe della squadra, Nerviciute e Pochobradska, che sotto canestro sono dei buchi neri combinando per 18 rimbalzi a partita e fornendo garanzie importanti con i loro centimetri nel pitturato, con la seconda che riesce ad essere letale al tiro anche da fuori con un sorprendente 40% da dietro l’arco. La migliore marcatrice delle avversarie della Progresso è Brunelli, guardia titolare della formazione ospite che ha una media di 14 punti a partita, mentre il valore aggiunto può essere la playmaker classe ’86 Calamai, che abbina una grande capacità di passaggio ed una visione di gioco ottimale ad un ottima abilità al tiro. Il quintetto titolare schierato da Cioni per la partita di sabato dovrebbe essere composto da Brunelli, Pochobradska, Nerviciute, Calamai e molto probabilmente Lucchesini, schierata titolare anche nell’ultima uscita a Umbertide.

La Matteiplast ha dalla sua sicuramente la grande capacità in fase offensiva, con Tassinari che nelle ultime uscite ha ritrovato un ottimo feeling con il cotone del canestro, mentre è chiamata ad una pronta risposta D’Alie, apparsa un po’ sottotono rispetto alle sue solite prestazioni di sostanza. La squadra di Giroldi proverà di difendere forte sulle empolesi, per trasformare le palle perse dalle avversarie in possessi offensivi da finalizzare, con la tecnica difensiva adottata dalle petroniane che prevede di lasciare un po’ di respiro alle giocatrici di Empoli nell’uno contro uno per evitare di essere prese in contro tempo, perdendo la diretta marcatrice. Altre opzioni per le felsinee sono senz’altro i centimetri ed il grande lavoro sotto canestro di Meroni, la poliedricità di Dall’Aglio, Brevini e Storer, unite alle grandi capacità di gestione del pallone di Cordisco, che è anche capace di accendersi e prendersi tiri pesantissimi sia da dentro l’arco che da fuori.

La designazione arbitrale prevede la presenza di Roca Giovanni come primo arbitro e di Borrelli Claudio come secondo, con la partita che si disputerà sabato che sarà un importante crocevia della stagione vista la distanza minima tra le due formazioni e l’obiettivo fissato da entrambe le squadra di giocarsi i playoff, obiettivo in grado di rendere questa sfida un grande spot per la palla a spicchi femminile.

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, appassionato di calcio, basket, della lettura ed appartenente alla categoria dei "nerd", tifoso principalmente del Bologna FC 1909 ma anche dell'Arsenal.