L'allenatore Giroldi durante un colloquio con Storer L'allenatore Giroldi durante un colloquio con Storer Foto di Valentino Orsini

Il cuore di Bologna: una indomabile Progresso cede il passo a Empoli – 14 Apr

Scritto da  Apr 14, 2018

Game day per la Progresso, che fa gli onori di casa ricevendo nella propria “domus” la capolista Empoli. La banda di mister Cioni attualmente è a quota 44 punti in graduatoria e venderà cara la pelle alla squadra biancoblù, che proverà in tutti i modi a far valere il fattore campo in una gara molto complicata e che in caso di vittoria porterebbe le ragazze di Giroldi a due sole lunghezze di distanza dalla vetta.

Il primo parziale viene inaugurato subito dal jumper di Lucchesini e dal canestro di Narviciute dal pitturato, ma una rubata di D’Alie porta ad una transizione fruttuosa che fa mettere in cascina alle petroniane un punto dalla lunetta, al quale seguono i due di Storer con appoggio al tabellone. Partita sin da subito caldissima che vede anche Tassinari scrivere il proprio nome tra le marcatrici della gara con una tripla dall’angolo, ma Narviciute torna a riequilibrare la gara con un canestro da sotto. Sempre la lunga numero 18 di Empoli con il cronometro agli sgoccioli mette a segno un centro con la mano in faccia, al quale replica Nannucci subito dopo, prima che Brunelli dipinga una traiettoria al tabellone per il +2 ospite. Scambio di cortesie agonistiche tra Rosellini e D’Alie da oltre l’arco, prima che Brunelli infili uno splendido fadeaway in fondo al sacco. D’Alie su un rimbalzo di Brevini concretizza un possesso pieno, ma Brunelli vanifica parzialmente il lavoro della play biancoblù. Dall’Aglio a cronometro fermo fa due su due, chiudendo la prima parte di gara sul 16-17 Empoli.

Alla ripresa del gioco Pochobradska insacca due punti facili dal pitturato, seguiti dal jumper messo a segni da Chiabotto in transizione ma Dall’Aglio si infila la canotta di Kareem Abdul-Jabbar e spedisce in fondo al secchio un gancio stupendo. Narviciute sempre a ridosso del canestro non fallisce, ma D’Alie risponde presente, così come Chiabotto qualche secondo più tardi per il +6 ospite. Federica Nannucci recupera un pallone pesantissimo e lo consegna a Brevini che in appoggio al tabellone accorcia le distanze, per poi rubarne un altro e dare il là ad una transizione che porterà al canestro di Tassinari per il -2 biancoblù. Lucchesini in due possessi infila in fondo al sacco sei punti, seguiti dai due di Brunelli nell’azione successiva che porta Giroldi ad un timeout per mettere ordine nella propria squadra. Rosellini va per il colpo grosso dalla distanza sul finire del quarto, ma D’Alie replica immediatamente e manda le due formazioni a riposo sul 29-37 per le toscane.

Rientro dall’intervallo lungo di marca empolese, che concretizzano subito il possesso con il centro di Calamai. Storer sul ribaltamento di fronte si guadagna un viaggio in lunetta ricavando un solo punto, ma Narviciute prima e Chiabotto poi rispediscono Bologna a -13. Pochobradska aumenta il gap tra le due formazioni, con Tassinari che dalla lunetta accorcia mettendo a segno entrambi gli addizionali, ma la numero 10 empolese viene pescata alla perfezione nel pitturato e segna altri due punti facili, aumentando il coefficiente di difficoltà pochi secondi più tardi con un tiro dalla media insaccato con Brevini incollata come un francobollo. Nannucci spezza il digiuno bolognese con una tripla dall’angolo, che si trasforma però in un pozzo senza fondo per Empoli che non riesce più a trovare la via del canestro, mentre per la Progresso ci pensa Brevini a portare tre punti freschi nelle casse bolognesi con un libero ed un jumper dalla media. Aggiungono due punti Dall’Aglio e Cordisco dalla lunetta, ma Rosellini vanifica tutto con una bomba dalla distanza in transizione portando le due squadre verso il finale di gara sul 40-51.

L’ultima frazione di gara comincia con le polveri bagnate per entrambe le formazione, fin quando non sale in cattedra Tassinari che trova il fondo del secchio dalla lunghe distanze per due volte consecutive, canestri inframezzati dal centro di Calamai e seguiti da quello di Chiabotto. Narviciute spegne la luce per le petroniane con il canestro dal pitturato del +11 Empoli, ma il possesso successivo Tassinari la riaccende con la specialità della casa, una tripla che riaccorcia il gap tra le due compagini. Nannucci dipinge un arcobaleno che si infila direttamente in fondo alla pentola d’oro, ma Pochobradska manda in bonus la Progresso e fa due su due ai liberi, al quale segue la pronta risposta di Meroni dal pitturato per il -7 biancoblù a 2:51 dal termine. Dall’Aglio va in lunetta e finalizza il 50% a cronometro fermo, Pochobradska risponde a sua volta con uno su due ai liberi, seguita dai due punti di Brunelli. Ma a trenta dal termine succede di tutto: Nannucci da casa sua spedisce una raccomandata in fondo al canestro, ruba palla sulla rimessa di Empoli e porta le sue a -4 dalle toscane. Successivamente Calamai viene mandata ai liberi, mettendone a segno uno a ventuno secondi dalla fine della gara, sul ribaltamento di fronte Nannucci manca la tripla per accorciare ulteriormente, facendo scorrere i titoli di coda su una splendida partita che vince Empoli per 60-65.

Gara di grandissimo cuore delle ragazze biancoblù che non hanno tradito le aspettative della vigilia, fallendo però nel concretizzare tutte le occasioni a cronometro fermo che avrebbero fatto parlare di tutt’altro al termine dei tempi regolamentari. Ora testa a Cagliari, che sarà ospite presso il Cierrebi la prossima settimana alle 14:30.

Parziali

1° quarto: 16-17

2° quarto: 29-37

3° quarto: 40-51

4° quarto: 60-65

Finale: 60-65

 

Marcatrici

 

Progresso Matteiplast Bologna

D’Alie 16, Tassinari 16, Nannucci 9, Brevini 7, Dall’Aglio 6, Storer 3, Meroni 2, Cordisco 1

USE Rosa Empoli

Narviciute 12, Brunelli 12, Pochobradska 11, Chiabotto 9, Lucchesini 8, Rosellini 8, Calamai 5

Classifica aggiornata al 14/4

1° Empoli 46

2° Palermo 40

3° Bologna 40

4° S.G.Valdarno 40

5° Civitanova M. 34

6° La Spezia 28

7° Faenza 26

8° Campobasso 26

9° Orvieto 22

10° Savona 20

11° Umbertide 18

12° Roma 14

13° Forlì 6

14° Cagliari 6

15° Alghero 4

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..