Marta Meroni Marta Meroni Foto di Valentino Orsini

La rondine che fa Primavera: Bologna vola contro Cagliari e ritorna alla vittoria – 21 Apr

Scritto da  Apr 21, 2018

Ultima partita casalinga della regular season per le ragazze della palla a spicchi bolognese, al Cierrebi arriva Cagliari, reduce da una vittoria all’ultimo nel derby contro Alghero che ha portato in dote qualche punto fresco per muovere la classifica. Bologna è reduce invece da un k.o. contro Empoli, al termine di una gara condotta sin dalle prime battute dalle toscane in maniera magistrale, nonostante la reazione veemente delle felsinee nel finale di gara, una condotta di gara che ha dato dimostrazione delle potenzialità della squadra di Giroldi in vista dei playoff.

Inizio gara subito all’insegna di Bologna, con Storer che appoggia comodo al tabellone dopo l’invito di Nannucci, replicando nel possesso successivo sull’assist di D’Alie. Meroni fa suo un rimbalzo offensivo trasformandolo in due punti facili sul tiro sbagliato dalla playmaker petroniana, che rimedia poco dopo con un sottomano in transizione e con una bomba dalla distanza per un parziale imperioso che recita 11-0 Bologna. Cagliari si sblocca dal pitturato con Orsini, proseguendo con i tre liberi di Raiola. Momento di flessione realizzativa per la Progresso, interrotto grazie all’ottima assistenza di Brevini per l’accorrente Tassinari che in sospensione insacca da sotto canestro, replicando poco dopo sullo scarico di Nannucci. Vargiu trova la realizzazione dalla distanza, Brevini insacca da distanza ravvicinata, alla quale replicano Raiola dalla lunetta e Pastena dalla media distanza. Successivamente Meroni trova un canestro in penetrazione con fallo, non riuscendo però a realizzare il tiro addizionale. D’Alie in transizione sullo scarico di Tassinari trova solo il fondo del secchiello dall’angolo, sul contropiede di Cagliari ruba palla ed insacca con un appoggio chirurgico al tabellone, seguito dal libero di Storer nel possesso successivo che sigilla il primo quarto sul 23-11.

Esordio di secondo quarto a firma di Orsini, che trova subito due punti per cercare di accorciare il gap dalle avversarie, canestro seguito dalla tripla di Vargiu. Da segnalare su due possessi della Progresso, la marcatura molto aggressiva della Virtus ha portato ad un colpo al volto a D’Alie che è stata costretta ad uscire, al pari di Brevini che su un tentativo di palla rubata da parte delle sarde è caduta sul parquet sbattendo violentemente il capo a terra. Dall’Aglio trova un centro su due dalla lunetta, Orsini replica da distanza ravvicinata, Tassinari risponde presente con un appoggio in penetrazione per il +8 Bologna. La Progresso non molla di un centimetro ed a dimostrazione di ciò vi è la rubata in attacco da parte di Meroni, che sul successivo tentativo di tiro si guadagna due liberi mettendone a segno uno. Le avversarie nonostante tutto riescono a rimanere a contatto grazie anche ai tiri da fuori, alla cui fiera si aggiunge anche Pellegrini, a cui si aggiunge anche il canestro di Orsini che proietta Cagliari a -4. Meroni si guadagna due tiri a cronometro fermo insaccandoli entrambi, replicando poco dopo ma realizzandone solo uno. Sempre il centro bolognese lavora un grande pallone sotto canestro per due punti comodi di tabella, in aggiunta ai disegni geometrici le cui protagoniste sono Nannucci e Tassinari, con la finalizzazione che è ad opera della numero 7 di Bologna. La numero 13 felsinea continua a fare il bello ed il cattivo tempo nel pitturato, trovando pronta risposta nel canestro di Orsini, ma Tassinari intercetta un passaggio ed in transizione insacca con un lay-up, prima dell’ennesimo centro di Orsini, che manda le squadre a riposo sul 38-27.

Al rientro sul parquet Rae D’Alie insacca due punti facili con un bel jumper dalla media, nel possesso successivo Meroni agguanta un rimbalzo difensivo che dà il là ad una transizione che porta Tassinari ad assistere Storer da sotto canestro dopo aver messo a segno un pregevole euro-step. Momento di astinenza realizzativa delle due formazioni a cavallo del quarto di parziale, interrotta dalla tripla di Nannucci che riceve uno scarico non perfetto da D’Alie e spara da dietro l’arco con successo. Scambio di cortesie agonistiche tra Cagliari e Bologna, con D’Alie che accelera ed in penetrazione trova il fondo del canestro e Raiola che risponde a tono sull’altro fronte. Ma la playmaker felsinea è su un altro livello e nell’azione successiva riesce a trovare la realizzazione prima dalla distanza, poi con un sottomano in transizione dopo una palla rubata a centrocampo. Orsini prova a far respirare la sua squadra segnando cinque punti in tre possessi, ma la numero due petroniana alza l’asticella della qualità sull’altro versante di gioco, puntando la diretta marcatrice, spedendola al bar con una finta e mettendo a segno un jumper dalla media distanza, mandando in archivio il terzo quarto sul 56-34.

Ultimo parziale di gara inaugurato dall’ennesimo centro di Orsini, che si ripete qualche secondo più tardi con un centro dal pitturato viziato da una marcatura felsinea asfissiante. Parte finale di match che scende di ritmo anche a causa del caldo che attanaglia le atlete, con il digiuno realizzativo che viene spezzato dalle triple di Tassinari, Puggioni e Raiola, in aggiunta ai centri dall’interno dell’arco di D’Alie e sempre della numero 7 felsinea. La play di casa continua imperterrita a martellare le avversarie pressando a tutto campo, trovando altri quattro punti da distanza ravvicinata, che si aggiungono alle due realizzazioni a cronometro fermo di Storer. Raiola prova a rivitalizzare le sue con una penetrazione letale, ma Meroni risponde con un appoggio chirurgico dal pitturato, facendo scorrere i titoli di coda sulla sfida che si conclude sul punteggio di 71-46 per le padrone di casa, con Meroni autrice di una doppia doppia con 16 punti e 12 rimbalzi che si conquista il titolo di MVP della partita.

Vittoria che fa morale contro un avversario non all’altezza della sfida, in vista della trasferta della prossima settimana contro Palermo che, in caso di sconfitta delle siciliane oggi, diventerebbe decisiva ai fini della classifica finale in ottica playoff.

Parziali

1° quarto: 23-11

2° quarto: 38-27

3° quarto: 56-34

4° quarto: 71-46

Finale: 71-46

 

Marcatrici

 

Progresso Matteiplast Bologna

D’Alie 27, Meroni 16, Tassinari 15, Storer 9, Nannucci 3, Dall’Aglio 1.

Virtus Surgical Cagliari

Orsini 21, Raiola 11, Vargiu 6, Puggioni 3, Pellegrini 3, Pastena 2.

Classifica aggiornata al 21/4

1° Empoli 48

2° Palermo 44

3° Bologna 42

4° S.G.Valdarno 40

5° Civitanova M. 36

6° La Spezia 30

7° Campobasso 28

8° Orvieto 26

9° Faenza 26

10° Savona 20

11° Umbertide 20

12° Roma 14

13° Forlì 8

14° Cagliari 8

15° Alghero 4

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..