Verso Virtus - Avellino, le parole di coach Ramagli - 05 Mag Valentino Orsini

Verso Virtus - Avellino, le parole di coach Ramagli - 05 Mag

Scritto da  Mag 05, 2018

 

Sono decisamente la squadra favorita per questa partita, lo dicono la classifica, i risultati, la profondità del roster e anche la gara di andata”. Esordisce così coach Ramagli a 24 ore dalla penultima giornata di regular season.

 

Ha poi continuato sottolineando quale sia l’atteggiamento corretto per affrontare un avversario in grande condizione di salute, nonostante il momento di difficoltà vissuto a causa della recente sconfitta in coppa in quel di Venezia: “dovremo essere umili, riversare in campo la rabbia, la durezza mentale e fisica sapendo di dover competere con un pacchetto giocatori interni estremamente fisici per cercare di fare l’impresa. Dovremo avere il desiderio di fare bene contro una squadra che nel girone di andata ci ha messo in grande difficoltà sotto ogni punto di vista statistico”.

 

Vi anticipo la domanda. Perché hanno avuto maggiori difficoltà nel girone di ritorno? Semplice, la differenza la fanno, come spesso accade, gli infortuni. Sono spesso stati condizionati nelle loro prestazioni, ma domani li ritroveremo al gran completo”.

 

Qui Virtus. Giungono notizie importanti dall’infermeria con il recupero di A. Gentile. “Ale ci sarà, potrà darci una mano per quelle che sono le sue condizioni considerando che ha ripreso ad allenarsi col gruppo da giovedì. Non potremo chiedergli di essere scintillante, ma è importante averlo ritrovato considerando la sua leadership tecnica e non solo”.

 

Il coach bianconero ha poi parlato nuovamente dell’ultimo arrivato in casa Segafredo. “Cosa chiederò a Wilson? Le stesse cose che gli avevo chiesto a Pistoia, soprattutto dal punto di vista fisico. Spero ci possa dare una mano rispetto alla scorsa gara, perché indubbiamente ha qualche strumento in più nella conoscenza delle dinamiche del gruppo e di quelle della proposta tecnico-tattica”.

 

Non credo che sia ora il momento per analizzare la stagione. È il momento dello sprint finale, di compiere quel passo tutti insieme per cercare di raggiungere l’obiettivo importante che ci siamo prefissati e che vogliamo fortemente”.

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2018 18:03