Ndoja: "Bologna e la Virtus faranno parte di me, anche se dovessi andare via" - 12 Mag

Scritto da  Mag 12, 2018

 

Tramite i social, il capitano bianconero Klaudio Ndoja ha lanciato un messaggio ai tifosi delle V nere. “Volevo ringraziare tutti. Per quello che state facendo e per l'affetto che mi state dimostrando in questi giorni. Dopo un finale di stagione in quel modo ed i successivi giorni difficili da digerire, questo dà ancora più valore a quello che state facendo per me. Lo apprezzo tanto. Al di là di quello che succederà - se sarò o no in Virtus - nulla potrà togliermi il viaggio che abbiamo fatto insieme in questi due anni fantastici. Ma la cosa più importante è ciò che lasciamo alle persone. Il ricordo che hanno di noi. Questa, per me, rappresenta la vittoria più grande. La Virtus in questo momento è una società in salute in cui tutti vogliono venire a giocare. Una società ambita a livello italiano ed europeo. Ha un divenire molto roseo. Vorrei parlare anche del pubblico e del seguito che ha questa società. Quello della Virtus è un grande pubblico, fatto da gente che ci tiene e che fa dei sacrifici per venire a vederla. Cambiano allenatori, giocatori e dirigenti. Ma ciò che rimane sono proprio la società ed il pubblico. E al momento sono in grande salute. Volevo ringraziarvi anche per ciò che ho imparato. Ho imparato cosa vuol dire la parola Virtus e che famiglia è quella bianconera. Ma ho imparato anche cos'è Basket City. Ho rappresentato un popolo. Sono stato il vostro capitano e spero di averlo fatto al meglio delle mie possibilità. Bologna e la Virtus faranno parte di me, anche se dovessi andare via”.

LA PETIZIONE. Su change.org, i tifosi della Virtus hanno lanciato una petizione per la conferma di Ndoja anche per la prossima stagione. Al momento, sono 672 le firme raccolte.

 

Andrea Bonomo

Abruzzese trapiantato a Bologna, scrive per 1000 Cuori Rossoblu da Ottobre 2014.