Robert Fultz al tiro Robert Fultz al tiro Foto e Video Valentino Orsini

Verona fa sua gara 3 e allunga la serie - 19 Mag

Scritto da  Mag 19, 2018

LA PARTITA. I primi minuti sono nel segno di Amato. È lui a trovare il primo canestro della Tezenis e poi a piazzare le due triple. Quelle che valgono il 9-9. La squadra di Dalmonte segna solo dall'arco nel primo quarto (7/15). La Effe, al contrario, trova punti soprattuto dentro l'area. Ma è proprio una tripla - questa volta di Orekeafor – a chiudere i primi dieci minuti sul 21-20. Nel secondo quarto prosegue lo show di Amato. La quarta tripla della sua gara vale il 29-20 ed il timeout di Pozzecco. Ci prova Italiano a svegliare i biancoblù all'uscita dal minuto. Due punti e tre assist – tutti a Rosselli – rimettono un possesso di distanza tra le due squadre. Sul 32-29, Pozzecco si becca un tecnico per proteste. I gialloblù trovano un solo punto in quell'occasione. Ma riescono comunque a chiudere avanti all'intervallo lungo (40-34). Verona cerca di allungare nel terzo quarto. A tenere lì la Fortitudo sono le giocate di Mancinelli e Gandini (fallo e canestro). I sette punti del lungo biancoblù valgono il 48-48 a 4'42'' dall'ultimo mini intervallo. La squadra di Dalmonte – che continua a tirare dall'arco con il 50% – torna avanti e chiude il terzo quarto sul 61-54. Negli ultimi dieci minuti, la Fortitudo prova a rimontare. Rosselli prova a caricarsi la squadra sulle spalle. Ma le triple di Verona continuano a spegenere le speranze di rimonta dei biancoblù. Poletti, proprio dall'arco, fa 70-59. La Fortitudo scivola anche a meno sedici. E da lì non riesce riesce più a rientrare. Verona fa sua gara 3. Gara 4 si giocherà lunedì sempre alle 20.45,

 

TABELLINI (21-20; 40-34; 61-54; 78-68). Tezenis Verona: Dieng 6, Greene 21, Poletti 14, Jones 5, Amato 13, Guglielmi ne, Oboe ne, Palermo, Nwohuocha, Udom 13, Ikangi 3, Totè 3. All. Dalmonte

Consultinvest Fortitudo: Cinciarini 9, Mancinelli 7, Okereafor 8, Fultz 3, Murabito ne, Montanari ne, Chillo 4, Gandini 9, Amici, Rosselli 18, Pini 6, Italiano 4. All. Boniciolli.

 

POSTPARTITA. Questo il commento di coach Pozzecco a fine gara. "Verona ha giocato una gara di grande intensità. Ce lo aspettavamo. Noi continuavamo a farli tirare da tre punti. Non abbiamo giocato. Io avevo chiesto alla squadra di giocare e non l'abbiamo fatto. Non c'è dubbio che sia colpa mia. Dovevo far qualcosa per far capire ai miei giocatori che Verona non doveva tirare da tre così tanto e così facilmente. Il 6/13 di Greene e il 4/5 del primo tempo di Amato non vanno bene".

Mentre Dalmonte ha commentato: "La presenza di tutti, la fiducia di squadra e  la presenza a rimbalzo difensivo di squadra. Sono queste le chiavi con cui abbiamo creato dubbi alla Fortitudo dentro la serie. Il pubblico è stato straordinario. Ho chiesto alla squadra di avere un atteggiamento vincente. Abbiamo fatto un punto e dobbiamo prepararci per giocare gara 4. Dobbiamo fare alcune analisi su determinate e pensare a recuperare per essere pronti per lunedì. Dobbiamo avere fiducia nel tiro da tre. Ma non è una scelta, è una reazione a ciò che accade sul parquet. I 68 punti della Fortitudo? In gara 4 dovremo essere ancora più bravi per evitare alcuni possessi gratuti concessi alla Effe. È il loro attacco che ci forza a riempiere l'area. Ad Amici non ho detto nulla. Devo fare il mio mestiere ma i miei interlocutori sono gli arbitri. Bisogna rispettare alcuni ruoli e, proprio per questo, non mi sarei mai permesso di dirgli qualcosa".

 

 

Ultima modifica il Domenica, 20 Maggio 2018 14:29
Andrea Bonomo

Abruzzese trapiantato a Bologna, scrive per 1000 Cuori Rossoblu da Ottobre 2014.