Alesssandro Dalla Salda con Pino Sacripanti Alesssandro Dalla Salda con Pino Sacripanti

La Virtus Segafredo in FIBA Champions League - 27 Giu

Scritto da  Giu 27, 2018

 

 

Dopo nove stagioni dalla vittoria in Eurochallenge, ultima competizione europea alla quale aveva potuto partecipare, la Virtus Pallacanestro torna in Europa, ammessa senza dover partecipare alle fasi preliminari alla Basketball Champions League targata FIBA. La competizione non ha forse i quarti di nobiltà dell’Eurolega, ma è comunque di primo livello, visto che tra le ventisei squadre ammesse direttamente al torneo troviamo anche nomi come i tedeschi del Brose Bamberg, i turchi del Banvit, l’Hapoel Gerusalemme, le italiane Venezia ed Avellino, mentre Cantù dovrà partire dai preliminari, assieme, fra gli altri, ad Estudiantes, Aris Salonicco, Murcia e Charleroi.

Questo, comunque, l’elenco completo, cui si aggiungeranno sei formazioni a conclusione dei preliminari:

 AEK (GRE), Anwil Wloclawek (POL), Banvit (TUR), Besiktas Sompo Japan (TUR), Brose Baskets Bamberg (GER), CEZ Nymburk (CZE), Eskisehir Basket (TUR), Hapoel Jerusalem (ISR), Hapoel UNET Holon (ISR), Iberostar Tenerife (ESP), JDA Dijon Basket (FRA), Le Mans Sarthe Basket (FRA), MHP Riesen Ludwigsburg (GER), Montakit Fuenlabrada (ESP), Neptunas Klaipeda (LTU), Oostende (BEL), Opava (CZE), PAOK (GRE), Petrol Olimpija (SLO), Promitheas Patras (GRE), Virtus Segafredo Bologna (ITA), Sidigas Avellino (ITA), SIG Strasbourg (FRA), Telekom Baskets Bonn (GER), Umana Reyer Venezia Mestre (ITA), Ventspils (LAT).

L’avvio sarà il 9 ottobre, con le squadre divise in quattro gironi da otto, per cui vengono garantite almeno quattordici  partite, di cui ovviamente sette al PalaDozza.

 In un comunicato, l’AD della Virtus, Alessandro Dalla Salda, ha rilasciato questa dichiarazione: “Siamo naturalmente molto felici di questa notizia che ci permette di riportare la V nera in una prestigiosa competizione continentale e soprattutto di tornare in Europa dopo un’assenza di dieci anni. Sono convinto che questa partecipazione, oltre a dare un segnale chiaro del fatto che la Virtus ha ancora un grande appeal a livello continentale, farà felice la nostra tifoseria, storicamente legata alla partecipazione alle coppe europee, e la città di Bologna, appassionata come poche di pallacanestro. Il popolo bianconero potrà dal prossimo autunno avere il piacere di respirare nuovamente, per sette sere, il clima che solo le serate di coppa sanno trasmettere. Ora l’obiettivo sarà quello di formare prima un gruppo e poi una squadra che abbia la forza di competere nel doppio impegno, e che possa giocarsi le sue carte in Europa in modo deciso, con quello che oggi è il nostro primo obiettivo: superare il primo turno e far durare più a lungo possibile questa bellissima avventura”.

Il sorteggio per la formazione dei gironi è in programma l’11 luglio a Ginevra.

Ultima modifica il Mercoledì, 27 Giugno 2018 20:04
Andrea Marcheselli

Bolognese, giornalista di ormai vecchia data, critico teatrale e letterario, da sempre appassionato di basket è stato giocatore, dirigente ma soprattutto allenatore, ed ora per 1000 Cuori Rossoblu anche commentatore delle vicende virtussine