Giovanni Benedetto Giovanni Benedetto Foto di Michael Mucci

Le parole di coach Giovanni Benedetto e Alberto Chiumenti alla vigilia di Fortitudo-Cento

Scritto da  Dic 10, 2018

 

 

Incerottata e "bastonata": così giunge la Benedetto XIV alla sfida di domani sera contro la Fortitudo Bologna, dopo la terza sconfitta consecutiva ed un'infermeria traboccante, per una gara che, sulla carta, sembra avere già un esito scritto.

Si sono occupati di presentare la partita il coach biancorosso Giovanni Benedetto e Alberto Chiumenti, perno della formazione centese con un passato in biancoblù.

Benedetto:

"La Fortitudo Bologna ha un roster di assoluto livello. L’abbiamo incontrata nel pre-stagione e sappiamo di cosa sono capaci, non a caso guidavano il girone imbattuti, fino ad una settimana fa. Nonostante le difficoltà che abbiamo in questo momento, dobbiamo ripartire dall'intensità difensiva, specialmente nel primo quarto: nelle ultime partite abbiamo concesso troppo. Abbiamo delle capacità, siamo sempre arrivati a giocarci tutto nell’ultimo quarto: dobbiamo riuscire a far valere l’esperienza del nostro organico nei momenti decisivi, senza farci prendere dalla stanchezza.".

Chiumenti:

“Partita sulla carta difficilissima, contro la squadra nettamente più forte del campionato: li incontriamo dopo la loro prima sconfitta, quindi oltre alla loro superiorità avranno anche voglia di rivincita, per cercare di distanziare le rivali per la vittoria del campionato. Per noi è una partita difficile anche per il momento della squadra, non solo per i risultati negativi, ma anche per la realtà che stiamo vivendo: abbiamo tanti infortuni, facciamo fatica a provare le cose in allenamento, spesso ci manca il numero minimo, e stiamo preparando questa partita di sicuro non nel migliore dei modi. Noi dobbiamo andare a Bologna per cercare di fare una bella figura, per cercare in tutti i modi di fare risultato, pur sapendo che è una cosa molto difficile. Sapevamo che avremmo avuto momenti critici in questa stagione, il calendario non ci ha aiutato, ma cominciare a rivedere buone cose e buone spunti può essere il modo giusto per riprendere il campionato nella maniera migliore e poter tornare, esprimendo il nostro gioco, alla vittoria".

A preoccupare però in casa Baltur è la situazione infortuni: Pasqualin attualmente è ai box per colpa di una lombalgia, di cui non si conoscono ancora i tempi di recupero, Benfatto, dopo il recupero dall'intervento al ginocchio, è bloccato da un dolore al nervo del piede (Morbo di Morton), mentre Moreno e Chiumenti stanno recuperando, con il primo che però verrà tenuto precauzionalmente a riposo per averlo al 100% per domenica contro Mantova.

Ultima modifica il Lunedì, 10 Dicembre 2018 18:26
Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..