Rae D'Alie e Elisabetta Tassinari Rae D'Alie e Elisabetta Tassinari Bianca Costantini

Prestazione magistrale della Progresso: Bologna batte Pistoia 82-62

Scritto da  Dic 16, 2018

BASKET PROGRESSO MATTEIPLAST-NICO BASKET PISTOIA 82-62 (18-17; 33-31; 62-46)

Basket Progresso Matteiplast: D’Alie 27, Cordisco, Tassinari 17, Dall’Aglio, Patera 2, Storer 6, Tava 10, Meroni, Tridello, Prisco 5, Nannucci 8, Rosier 7. All. Giancarlo Giroldi.

Nico Basket Pistoia: Nerini 3, Sorrentino 2, Menchetti, Tomasovic 4, Bona 22, Luciani, Innocenti 18, Giari, Mariotti, Pagni, Lazzaro 2, Giglio Tos 11. All. Lorenzo Becciani.

Arbitri: Consonni Chiara, Tulumello Dario.

Tiri liberi: BO 7/10 (70%); PI 17/22 (77%).

Rimbalzi: BO 40; PI 33.

Falli: BO 17; PI 16.

Tiri da 2: BO 21/47 (44%); PI 20/56 (35%).

Tiri da 3: BO 11/30 (36%); PI 5/13 (38%).

 

Orario insolito per il basket rosa, di scena questa sera al CSB con una sfida di vertice: la Progresso Matteiplast ospita la Nico Basket. Classifica che parla chiaro (16 punti Bologna, 6 Pistoia), per una sfida ricca di insidie: gara sulla carta agevole, ma gli innesti di Lazzaro e Innocenti hanno portato qualità alla rosa delle ospiti, fornendo loro qualche freccia in più al loro arco.

QUINTETTI INIZIALI

Nico Basket: Innocenti, Tomasovic, Bona, Giari, Giglio.

Progresso Matteiplast: D’Alie, Tassinari, Nannucci, Tava, Meroni.

Palla a due che vede Bologna trionfante: smanaccia Meroni, cattura la sfera Tava, che va ad aprire il match con due punti. Partita di altissima intensità sin dai primi minuti, con i due schieramenti a difendere forte sulle portatrici di palla, scelta che porta però l’ala bolognese a quota due falli dopo solo tre minuti, costringendo Giroldi al cambio. Continui scambi agonistici, sia nei gesti tecnici che nella conduzione della gara, con il massimo vantaggio biancoblù che arriva a tre minuti dalla termine del quarto, su un parziale di 7-0 firmato D’Alie. La stoppata di Rosier su Bona quando mancano poco meno di due minuti, spegne le velleità offensive di Pistoia, riprese dalla numero otto rosanero poco più tardi, con i suoi 3 punti a chiudere il quarto sul 18-17.

Rientro dal mini break all’insegna di Tava, che prima annulla Tomasovic nel pitturato, poi sale in cattedra con due canestri consecutivi, portando Bologna sul massimo vantaggio di +5 a metà parziale. Fattore del quarto per Pistoia diventa Innocenti, letteralmente immarcabile quando attacca il ferro, capace di insaccare 8 punti in 5 minuti. Ma non basta lo sforzo della play rosanero: D’Alie e Nannucci combinano dalla lunga distanza, chiudendo il sipario sul primo tempo con il punteggio di 33-31.

Dopo la pausa lunga, regna sul parquet la morbidezza del metro arbitrale, troppo permissivi nel non sanzionare contatti irregolari, sia all’interno che all’esterno del perimetro. Prima fase di contatto fra i due schieramenti, poi la Progresso prende il largo: le triple di D’Alie e Nannucci seppelliscono Pistoia, moralmente demolita da un assist no look di Tassinari per la play americana, che costringe Becciani a chiamare minuto. Splende Bologna nella conduzione del pallone, mandando a referto D’Alie e Storer a ridosso della sirena di fine terzo quarto, archiviando la frazione sul 62-46.

Ultimi 10’ di match inizialmente comandati dalla frenesia: nel caos comanda la Nico Basket, che accorcia con Giglio, Bona ed una straripante Innocenti. La pivot ospite si mette in proprio, spedendo tre canestri consecutivi in fondo al sacco, ma Rosier, Tassinari e Patera mandano in orbita Bologna, con D’Alie a sfiorare il +20 sulla metà di quarto. Doppia decina di divario che viene toccata a due giri d’orologio dal termine, con un sottomano vellutato di Prisco, subentrata a Nannucci nel finale. Ordinaria amministrazione a ridosso della sirena finale, con Bologna che, forte del grande vantaggio acquisito durante la gara, si limita a controllare il match. Dopo i primi due punti stagionali su azione, Prisco si toglie lo sfizio di bombardare la Nico Basket dalla distanza, decretando di fatto la fine delle ostilità: vince la Progresso 82-62.

Solida prova da parte delle padrone di casa che, partite con qualche timore iniziale, si sciolgono nella ripresa, liberando tutto l’arsenale a propria disposizione. Nulla da fare per Pistoia, trascinata da una Bona in versione Gladiatore e da una Innocenti strepitosa nell’aggredire il ferro, fin quando le biancoblù non hanno chiuso a chiave la difesa, spegnendo la fiamma delle ospiti. In cattedra per la Progresso, senza dubbio, Rae D’Alie, autrice di 27 punti complessivi, ma un grande applauso va fatto a tutta la squadra, in grado di regalare questa sera una prestazione sontuosa, sia offensivamente che difensivamente, che pone ottime premesse per la cruciale trasferta di Palermo di sabato prossimo.

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..