Antimo Martino Antimo Martino Mauro Donati

Le parole di Antimo Martino alla vigilia di Roseto-Fortitudo

Scritto da  Gen 05, 2019

Ultima del girone d'andata per i ragazzi di Antimo Martino, che scenderanno in Abruzzo per incontrare Roseto.

Alla vigilia della sfida contro gli abruzzesi, il coach biancoblù ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in conferenza stampa:

"Trasferta sicuramente interessante: Roseto rispetto alle altre squadre è particolare. Squadra molto giovane e atletica, esprime una pallacanestro diversa da tutte le altre squadre. Dovremo essere molto bravi a capirlo e ad interpretare la partita nel modo giusto su un campo non semplice, nonostante il gemellaggio. Dovremo essere intelligenti, accorti e cercando di imporre le nostre qualità, sapendo che troveremo una squadra in fiducia dopo la vittoria a Ferrara. Non sarà una passeggiata".

Roseto squadra diversa per quali motivi?

"Questa è una squadra che nasce dalla fusione con la Stella Azzurra incarna lo spirito di una squadra giovanile, con ritmi alti e entusiasmo. Spesso ti dà tanto, ma spesso anche ti toglie equilibrio. Pressa a tutto campo, incorrendo in falli generosi, ma è diversa per questo".

A metà campionato ti senti sicuro dell'approccio mentale della tua squadra?

"Questo è il mio augurio, ma ogni partita è una storia a sé, dovendo dimostrare nuovamente quello che hai dimostrato in partenza. Non sono preoccupato ma neanche rilassato: dovremo essere solidi ed efficaci".

Mancinelli?

"Negli ultimi giorni ha aumentato l'intensità e i carichi di lavoro, ha cambiato bite e plantari. Stiamo cercando di lavorare con staff medico e preparatore atletico sulle cause generatrici di questo dolore per permettergli di allenarsi con gli altri".

Il colpo di mercato sarebbe rimettere in sesto Mancinelli?

"Si, anche perché per colpa di questo "infortunio" non l'abbiamo mai veramente avuto con noi. Il precampionato è stato eccellente, la squadra è stata brava a sopperire alla sua assenza, ma per noi lui è un giocatore molto importante, che porterebbe atletismo, qualità e freschezza".

"Questo è un campionato molto difficile: alla palla a due riparti sempre da zero, dovendo ripartire sempre dalle buone prestazioni delle partite precedenti".

Eventuali colpi di mercato delle altre squadre?

"Sinceramente credo che quando intervieni sul mercato lo fai per rinforzarti, a meno che non ci siano infortuni. Ma sono concentrato su di noi, siamo contenti così come siamo, il mio augurio è quello di ritrovare Mancinelli per tornare ad avere il roster al completo".

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..