La vigilia di Fortitudo-Piacenza, Antimo Martino: "Non abbiamo fatto ancora nulla, dobbiamo pensare a vincere le prossime partite"

Scritto da  Mar 16, 2019

Dopo la sofferta vittoria sul campo di Ravenna, la Fortitudo Bologna torna tra le mura amiche del PalaDozza dove affronterà la Bakery Piacenza. In vista della partita contro i romagnoli, decisiva per staccare ulteriormente Montegranaro e consolidare così il primato in classifica, coach Martino potrà contare su tutti i suoi giocatori compreso Daniele Cinciarini, che torna sul parquet dopo un lungo periodo ai box a causa di una lesione muscolare rimediata nella partita contro Mantova. La partita di andata aveva visto la Fortitudo gestire bene il piccolo vantaggio che si era costruita nel corso del match ma, negli ultimi cinque minuti, è risultato fatale il parziale di 13-0 che ha permesso alla Bakery di portare a casa il successo. Ad aver creato non pochi problemi alla difesa biancoblù sono stati Green e Voskuil, autori di 17 e 25 punti. Sicuramente Martino avrà preparato qualcosa per cercare di neutralizzarli perché, vincere domani, permetterebbe a Mancinelli e compagni di avvicinarsi ancora di più al sogno della Serie A.

 

Martino

 

“Torniamo a giocare in casa dopo diversi giorni e questo ci fa piacere anche se siamo consapevoli che ci aspetta una partita non semplice, soprattutto a livello mentale. Non dobbiamo dare nulla per scontato e dobbiamo rispettare i nostri avversari che hanno dimostrato di esaltarsi con le “big” del campionato. Cercheremo di giocare bene per raggiungere il nostro obiettivo. Nonostante questo record positivo sappiamo che non abbiamo fatto ancora nulla e, pur avendo fatto un buon campionato, dobbiamo pensare a noi e giocare le restanti partite pensando a soffrire e a vincere”.

 

 Lo sforzo fisico si sente?

 

“No, dagli allenamenti non risulta che la squadra sia in difficoltà dal punto di vista fisico; forse ci manca qualcosa  a livello mentale perché ci sono stati sia i problemi di Hasbrouck, Cinciarini e Sgorbati. Dobbiamo essere pronti a soffrire”.

 

Cinciarini?

 

“Cinciarini c’è. Da mercoledì si è allenato con la squadra”.

 

Piacenza è una squadra in difficoltà che però ha dimostrato ancora di avere la voglia di salvarsi

 

“Dobbiamo pensare che loro stanno lottando per la salvezza. Giocheranno con leggerezza perché non hanno nulla da perdere ed è proprio la leggerezza che permette di fare buone prestazioni. Dobbiamo rimanere concentrati e comportarci come una squadra che vuole ottenere la promozione”.

 

C’è la voglia di rivincita dopo la sconfitta dell’andata?

 

“Sappiamo che loro ci hanno già messo in difficoltà. Dobbiamo rispettarli cercando di dare fin da subito un messaggio chiaro. Quella sconfitta dell’andata faceva parte di un percorso, ci è servita per crescere”.

 

E’ la prima volta che hai tanta roba da mettere sul tavolo

 

"Si, “abbiamo tante scelte disponibili. Cinciarini tonerà ad avere il suo spazio e il mio augurio è quello di riuscire a coinvolgere un po’ tutti non dimenticando però il nostro obiettivo e cercando di mantenere il nostro ritmo partita”.

 

Ultima modifica il Sabato, 16 Marzo 2019 11:24
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.