Toscana amara per Bologna: Valdarno fa valere il fattore casa vincendo contro la Progresso per 75-66

Scritto da  Mag 02, 2019

S.G.VALDARNO-BASKET PROGRESSO MATTEIPLAST 75-66 (18-22; 40-33; 58-46)

San Giovanni Valdarno: Orsini 4, Rosset 21, Argirò ne, Parolai ne, Valensin, Di Costanzo 17, Missanelli 2, Gonzalez 15, Viticchi ne, Gombac 3, Giordano 13, Dettori. All. Andrea Franchini.

Basket Progresso Matteiplast: D’Alie 17, Cordisco, Tassinari 19, Dall’Aglio 3, Storer 7, Tava 4, Meroni, Prisco, Nannucci 8, Rosier 8. All. Giancarlo Giroldi.

Arbitri: Simona Belprato, Dario Di Gennaro.

Tiri liberi: VD 8/13 (62%); BO 22/30 (73%).

Rimbalzi: VD 39; BO 43.

Falli: VD 22; BO 15.

Tiri da 2: VD 19/44 (43%); BO 15/39 (38%).

Tiri da 3: VD 9/32 (28%); BO 1/11 (9%).

 

QUINTETTI INIZIALI

Progresso Matteiplast: D’Alie, Nannucci, Tassinari, Tava, Meroni.

S.G. Valdarno: Orsini, Rosset, Missanelli, Gonzales, Di Costanzo.

 

Andata dei quarti di finale dei playoff dei playoff di A2 femminile: la Progresso Matteiplast fa visita a San Giovanni Valdarno, formazione toscana classificatasi al sesto posto in classifica a fine stagione dopo un rush finale più che positivo.

Gara complicata sin dagli albori: Bologna parte bene con il tandem Tassinari-Nannucci, a segno con 8 punti, salvo poi subire la risalita delle bianconere, sopra di un possesso pieno a metà quarto. Svolta per la Progresso: Gonzalez si vede attribuire un tecnico, permette alle avversarie di impattare il match sul 15 pari dopo il libero di Tassinari ed il jumper di D’Alie, che successivamente si mette in proprio, chiudendo la prima frazione sul punteggio di 18-22.

Largamente perforata nei primi 10’, Valdarno chiude la saracinesca al rientro sul parquet: difesa arcigna, che lascia solo le briciole a Bologna, ferma a soli 11 punti segnati, a fronte dei 22 messi a referto dalle toscane. La grande produzione offensiva prima dell’intervallo lungo arriva grazie ad una manovra corale, con e senza palla, in grado di creare mismatch per favorire le realizzazioni delle ragazze di Franchini, forti inoltre di un dominio a rimbalzo che fornisce a Valdarno un extra di occasioni d’attacco.

Sette le lunghezze di svantaggio per le “giroldine” alla ripresa del gioco, falcidiate dai falli e costrette a subire ben 8 punti a cronometro fermo, contornati dai canestri di Giordano e Di Costanzo che fanno scivolare Bologna sotto di 12 all’ultimo giro di boa. La Progresso litiga con il ferro ed accentra troppo il gioco sulle sue stelle, non riuscendo a produrre occasioni nitide, al di là delle iniziative delle singole che portano nella cascina biancoblù solo 13 punti.

Spacca la gara nel finale Rosset, che affossa la banda di Giroldi con cinque canestri consecutivi, mandando le felsinee in fondo ad un crepaccio. Bologna non ci sta, e con un colpo di reni targato Tassinari, Storer e D’Alie ricuce il gap e porta sotto la decina di punti di distanza, toccando anche il -5 con i centri di Nannucci e Tava. Timeout per Franchini che spezza l’inerzia della gara, riportata definitivamente dalla parte delle toscane grazie alle mortifere penetrazioni di Rosset e Giordano, che con i loro 5 punti a ridosso della sirena finale mettono una seria ipoteca sul passaggio del turno, vincendo al Pala Galli per 75-66.

Si mette in salita la strada della Progresso in questa post season, che fra le mura amiche dovrà ribaltare il risultato vincendo con almeno dieci lunghezze di scarto, nonostante la prestazione maiuscola odierna di Tassinari e D’Alie, a referto rispettivamente con 19 e 17 punti. La gara di ritorno, dopo il cambiamento di data, si svolgerà domenica 5 Maggio alle ore 18 presso il CSB di via Marzabotto.

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..