Virtus Segafredo, il via alle feste. Oggi in Comune, domenica al PalaDozza foto M.Ceretti/Virtus Pallacanestro

Virtus Segafredo, il via alle feste. Oggi in Comune, domenica al PalaDozza

Scritto da  Mag 09, 2019

Non è ancora finito formalmente il campionato, in casa Virtus non si è ancora ufficializzato il rompete le righe, ma la festa ha avuto concretamente inizio. Una stagione che pareva un mezzo disastro è stata pienamente riabilitata dalla vittoria in Basketball Champions League e dopo il rientro a Bologna della squadra, accolta trionfalmente dai tifosi alla Porelli lunedì sera, per domenica, in occasione della partita di Serie A PosteMobile con l’OpenjobMetis Varese, ultima gara di regular season, è stata organizzata la “Champions Night”, ovvero i festeggiamenti per la conquista del principale trofeo FIBA. Come annunciato dalla società la coppa verrà portata al centro del campo di gioco, saranno proiettate sul “cubo” le immagini del trionfo di Anversa e lo stendardo che rappresenta la vittoria della BCL sarà issato tra gli altri al soffitto del PalaDozza. Seguiranno momenti di coinvolgimento per tutti i tifosi presenti nell’impianto, per cui i tifosi sono invitati ad essere presenti all’appuntamento già a partire dalle 19.45, per divenire parte di un momento di storia e gloria della V nera.

Nel frattempo, oggi pomeriggio la Virtus Segafredo è stata festeggiata nella Sala Rossa del Comune di Bologna, giacché, come ha spiegato il Vicesindaco Marilena Pillati, che ha fatto gli onori di casa portando il saluto del Sindaco Merola, fuori città per un impegno istituzionale, “questa vittoria rende orgogliosi tutti i bolognesi, non soltanto gli appassionati della V nera, ma tutti quelli che vedono il nome della loro città sotto i riflettori d’Europa, e ne vanno fieri”.

“Grazie a voi”, ha aggiunto Pillati, “BasketCity, che l’anno prossimo tornerà a regalarci anche il derby, è di nuovo protagonista in Europa. Mi ha molto emozionata leggere che avete dedicato questa vittoria ad Alberto Bucci. Lo abbiamo salutato proprio qui, a Palazzo d’Accursio, insieme a tanti suoi concittadini. Ma questa è una festa, e mi piace ricordare Alberto quando venne qui, nel 2017, dopo aver riconquistato la Serie A, a salutare il Sindaco. In quell’occasione gli confessai la mia passione, lui mi abbracciò e di lui mi resta questo bellissimo ricordo. Sono certo che ovunque sia, è ancora orgoglioso e felice per la sua Virtus”.

L’Assessore allo Sport e Turismo, Matteo Lepore, ha poi regalato al coach Alexandar Djordjevic la tshirt di Bologna Estate, su cui quest’anno campeggia la scritta “Be Europe”, anche perché Bologna sarà una delle sedi degli Europei di calcio Under 21.

“Abbiamo promosso la nostra estate dedicandola all’Europa”, ha spiegato, “e il destino ha voluto che voi ci abbiate portato in alto proprio in Europa. Siamo molto orgogliosi di questa Virtus, noi siamo felici ogni volta che ospitiamo qui qualche squadra, qualche assessore ha anche… fatto outing, dichiarando il proprio tifo. Bisogna dire che quando la Virtus è venuta a Palazzo ha sempre portato coppe… più grandi del normale”.

A nome della Virtus Pallacanestro (che ha consegnato al Vicesindaco e all’Assessore le prime due tshirt celebrative della vittoria in BCL), il vicepresidente Giuseppe Sermasi ha porto i ringraziamenti: “Ringrazio a nome della Società il vicesindaco e l’assessore per le parole su Alberto Bucci. La sua figura non si sostituisce, lui resta il presidente che ha riportato la Virtus in Serie A, e poi l’ha voluta in Europa. Noi abbiamo realizzato il suo desiderio con tutta la nostra volontà e la nostra forza. Il nostro è un club a livello europeo ed internazionale. Abbiamo una struttura solida perché abbiamo lavorato due anni alacremente per passare dalla partita con Casale, importantissima, a quella di Anversa, che ci ha esaltati in un ambiente bellissimo. Dedichiamo questo successo a tutti i bolognesi, ai nostri tifosi, alla stampa che ci ha seguiti in maniera attenta e precisa e anche all’amministrazione comunale, che in questo cammino ci ha aiutati e sostenuti. Già l’anno prossimo cercheremo di fare altri passi avanti. Grazie Bologna”.

Andrea Marcheselli

Bolognese, giornalista di ormai vecchia data, critico teatrale e letterario, da sempre appassionato di basket è stato giocatore, dirigente ma soprattutto allenatore, ed ora per 1000 Cuori Rossoblu anche commentatore delle vicende virtussine