"Cara Virtus ti scrivo" è la nuova iniziativa targata Virtus Segafredo

Scritto da  Mar 18, 2020

In un mondo che viaggia veloce, nel quale ci muoviamo in fretta, la Virtus resta il nostro punto fermo. Oggi, costretti a rallentare, possiamo fermarci a pensare a cosa le V Nere rappresentino per noi, alle emozioni che ci hanno fatto provare, a quanto ci piacerebbe vivere insieme a loro non appena potremo tornare a tifare a Palazzo.Anche noi addetti ai lavori stiamo approfittando di questo tempo sospeso per rileggere il nostro quotidiano e provare ad esservi vicini in un modo nuovo, fuori dal parquet e senza un pallone tra le mani. Anche da casa vogliamo mantenere vivo lo spirito bianconero e abbiamo bisogno di sentirvi vicini per affrontare queste settimane.

 

Ora vogliamo dare a voi la parola con l’iniziativa: Cara Virtus ti scrivo… una lettera aperta alla nostra società, nella quale potrete dare libera voce al vostro cuore, alla vostra passione per lo sport e la Virtus. Le lettere ricevute saranno condivise periodicamente, salvo diverse richieste, con la comunità virtussina attraverso la nostra newsletter ufficiale. Cosa significa tifare le VNere? Qual è il vostro ricordo più bello, l’emozione più grande che avete vissuto a Palazzo? Com’è nata la vostra fede virtussina? Vi ricordate la prima partita a cui avete assistito?

 

Raccontateci di voi e di noi… Inviate le vostre lettere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 18 Marzo 2020 16:27
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.