Virtus Segafredo, parla Baldi Rossi: "Bisogna avere pazienza in questo momento, spero di rivedere i tifosi il prima possibile"

Scritto da  Mar 30, 2020

 In attesa di sapere quando e se si tornerà a giocare, Filippo Baldi Rossi, giocatore della Virtus Segafredo, è intervenuto ai microfoni di Eurosport. Di seguito le sue parole:

Cosa stai facendo in questi giorni di quarantena?

“Sto sfruttando questi giorni per studiare inglese e per tenermi allenato usando il programma da fare che ci ha lasciato la società”.

Perchè Bologna è considerata Basket City?

“Tutto nasce negli anni ’90 quando sia la Virtus che la Fortitudo vincevano Campionati o Eurolega. Tutto questo ha trascinato il movimento cestistico e ancora oggi questa responsabilità che ha Bologna per il basket si fa sentire”.

Come è stato riportare Bologna sul tetto d’Europa vincendo la Champions League lo scorso anno?

“E’ stata un’emozione pazzesca anche perchè le cose si erano messe male visto le grandi ambizioni di società, tifosi e noi giocatori. In Campionato abbiamo avuto diversi problemi ma siamo stati bravi a centrare l’obiettivo europeo. Quando siamo arrivati lì avevo una grande paura di perdere ma, alla fine, siamo riusciti a vincere. E’ stata una grande soddisfazione vedere la nuova società gioire insieme a noi perchè ci stanno mettendo molto impegno, hanno molta passione e vogliono fare bene”.

Come è giocare con campioni del calibro di Teodosic? E Djordjevic?

“Avere questi due campioni in squadra è come un sogno che si avvera. Ho sempre guardato le Final Four di Eurolega ed ora tocco con mano uno dei migliori giocatori della manifestazione europea. Umanamente posso dire che non ti fa pesare il giocatore che è ed è quindi positivo per la squadra. L’arrivo di Djordjevic ha cambiato molte cose, ha plasmato la sua squadra ottenendo ottimi risultati. Speriamo di raggiungere gli obiettivi prefissati, con lui gli allenamenti sono molto impegnativi ma i risultati si vedono”.

Quale è il messaggio più bello che ti hanno dato i tifosi?

“E’ stato nella scorsa stagione quando è subentrato Djordjevic in panchina. Con il suo arrivo, dopo mesi difficili, sono tornato ad essere un giocatore di pallacanestro. I tifosi, soprattutto nei momenti difficili, mi hanno sempre sostenuto e ciò è stato importante perchè mi ha aiutato molto”.

Manda un messaggio ai tifosi.

“Voglio ringraziarli per la loro presenza, chiedo loro di avere pazienza ed essere fiduciosi sulla ripresa del Campionato. Abbiamo voglia di finire la stagione perchè abbiamo una grande occasione e speriamo di rivederci sul campo”.

Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.