5 Aprile 1970: i 43 punti di un immenso Terry Driscoll

Scritto da  Apr 04, 2020

 

 

Tutti ricordano Terry Driscoll uomo squadra, grandissimo artefice dello scudetto 1976 e dei due secondi posti delle stagioni successive: punti, rimbalzi, difesa, blocchi e tutto quello, di visibile e invisibile, che potesse aiutare a vincere. Poi ci fu il Driscoll vincitore di due scudetti in due anni come allenatore delle V nere, prima di abbandonare definitivamente la pallacanestro. C'era stato, però, anche un altro Driscoll. Terry era arrivato a Bologna, la prima volta, nel 1969, molto più giovane, uscito dal Boston College, ma già prima scelta dei Detroit Pistons, dove poi comincerà la sua carriera Nba. Il bostoniano era un giocatore molto più offensivo, tanto da segnare 38 punti sia il 9 novembre a Varese, con la Virtus sconfitta 92-63, sia il 19 marzo nel 94-75 contro Udine. Terry fece ancora meglio nell'ultima gara casalinga, contro Cantù, per la ventunesima giornata, decima di ritorno: mise a segno 43 punti, tra cui quelli decisivi per la vittoria. Ecco la sintesi di quella gara. All'ottavo minuto Della Fiori porta avanti Cantù sul 22-23 e sulla scia i lombardi prendono in centottanta secondi dieci punti di vantaggio, ma al sedicesimo, con due liberi di Zuccheri, Bologna pareggia, 43-43. Alla pausa, il punteggio è altissimo e le V nere riescono ad avere un punto di vantaggio, 54-53. Nel secondo tempo i bianconeri riescono a prendere un piccolo vantaggio, 63-57, ma gli ospiti reagiscono e tornano avanti con Recalcati, 75-76, dopodiché comincia un alternarsi di vantaggi, ma quando la Virtus sembra poter prevalere, a cinque secondi dal termine Siudut pareggia, 93-93. Nel supplementare parte meglio Bologna, ma viene presto raggiunta e a trenta secondi dalla fine le squadre sono ancora in parità, 106-106. A decidere l'incontro è il principale protagonista della gara, Driscoll, che, segnando i due liberi decisivi e fissando il punteggio sul 108-106, giunge a 43 punti realizzati. Buono il primo tempo di Lombardi, che terminerà con 20 punti segnati. Bene aveva giocato anche Zuccheri, 10 punti, ma a metà ripresa è dovuto uscire per una distorsione al ginocchio destro. Nel supplementare è emerso Rundo, che nell'arco di tutta la gara ha segnato 20 punti.

Il tabellino di quell'incontro:

Virtus - Leombroni, Regno, Lombardi 20, Zuccheri 10, Rundo 20, Buzzavo 4, Serafini, Driscoll 43, Cosmelli 9, Nanni 2.

Cantù - Masocco 4, Recalcati 34, Lazzari 4, Della Fiori 13, Farina 15, Viola 3, Bertuol, Vendemini, Siudut 28, Marzorati 3.

I 43 punti di Driscoll rappresentano la decima prestazione individuale in campionato nella storia della Virtus, solo sei giocatori hanno fatto meglio.

Ecco l'elenco delle migliori dieci prestazioni:

1          Calebotta        59

2          Komazec         51

3          T. McMillen    50

4          Danilovic        47

5          Calebotta        46

5          T. McMillen    46

5          Richardson      46

8          Canna              45

9          T. McMillen    44

10        Driscoll           43

Ultima modifica il Domenica, 05 Aprile 2020 11:50