Corriere di Bologna: Virtus, la lunga strada verso l'Eurocup

Scritto da  Apr 24, 2020

 

 

Luca Aquino per il “Corriere di Bologna” riporta le intenzioni dell’Eurolega in vista della ripresa delle coppe europee, condizioni sanitarie permettendo.

Tra un mese esatto, il 24 maggio, verrà annunciata la soluzione definitiva, e se ci sarà la tanto agognata ripresa, sarà solamente dopo un periodo di quarantena (29 maggio - 11 giugno). Successivamente, dal 12 giugno al 2 luglio cominceranno gli allenamenti per ritrovare un minimo di condizione atletica. Dal 4 al 17 luglio si giocherà l’Eurocup, e fino al 26 Eurolega, rigorosamente a porte chiuse e in una sola sede.

Entro il 29 maggio i roster dovranno essere eventualmente riuniti, ma c’è l’incognita riguardante i decreti governativi dei vari stati. I contratti invece, come ha già deciso Barcellona, saranno prolungati di un mese (fino al 30 luglio) e saranno ridotti anche i tagli agli stipendi. Il sindacato dei cestisti ha infatti decretato il taglio del 20% (come già in Italia) in caso non si riprendesse a giocare, quota che si ridurrà del 5% in caso di ripresa delle attività agonistiche europee

Ultima modifica il Venerdì, 24 Aprile 2020 11:02