Il Resto del Carlino: Eurocup, la ripresa rimane un mistero

Scritto da  Mag 08, 2020

 

 

Massimo Selleri per “Il Resto del Carlino” fa oggi una breve disamina sulla situazione dell’ Eurocup in casa Virtus.

Come già risaputo, tra un mese esatto, il 24 maggio, verrà annunciata la soluzione definitiva, e se ci sarà la ripresa del torneo (le date sono già fissate, dal 4 al 17 luglio).

La Virtus sarà pronta in qualunque evenienza, ma per una serie di problematiche anche di natura burocratica, l’Eca vorrebbe considerare conclusa la stagione.

Nella giornata di ieri inoltre, l’Unics Kazan ha ribadito la propria contrarietà alla ripartenza con toni molto forti, sottolineando il problema degli stranieri statunitensi che sono tornati a casa. Ad oggi solo il Partizan Belgrado ha ripreso gli allenamenti, e sussurri di corridoio dalla Spagna narrano che l’Eca sia orientata alla definitiva chiusura.

 

La Virtus continua a ribadire la propria posizione, ovvero l’impossibilità a ricominciare senza il pubblico, per chiare motivazioni economiche. Infatti, senza il botteghino, ci sarebbero grosse difficoltà a sostenere le finanze del club. Secondo l’a.d. Baraldi sarebbe possibile solo se qualcuno ammortizzasse le perdite con una serie di incentivi.

 

Ultima modifica il Venerdì, 08 Maggio 2020 17:08