Il Corriere di Bologna - La Virtus riparte dalla fiera, entreranno in 5 mila

Scritto da  Mag 15, 2020

 

 

Luca Aquino per il “Corriere di Bologna” riporta le intenzioni dell’a.d.‌ virtussino Baraldi‌ riguardo la prossima stagione, rilasciate durante la trasmissione Dentro la città di Trc.

Per superare i problemi economici della società dovuti alla cancellazione del campionato,

Baraldi punta deciso a giocare alla Segafredo Arena già da ottobre per aumentare gli incassi, facendo rispettare in questo modo il distanziamento sociale tra i tifosi.

In questo modo sarebbe possibile far partire la campagna abbonamenti, e trovare un posto a tutti i 5000 abbonati, mentre la capienza ridotta del palazzo di piazza Azzarita renderebbe indispensabile una cernita fra gli abbonati per gli eccessi.

Per l’occasione l’a.d.‌ virtussino ha promosso l’iniziativa sociale “Virtus for family”, una raccolta di beni alimentari di prima necessità per le famiglie in difficoltà, in collaborazione con la parrocchia dell’Arcoveggio e dei propri partner.

Tornando al Basket, il presidente della Fip Petrucci ha dichiarato di voler ripartire ad ottobre, e l’orientamento della dirigenza bianconera è di ritornare a giocare a porte aperte. Di ciò se ne parlerà oggi nell'assemblea di Lega basket che dovrebbe pianificare la prossima stagione, comprese date e numero di squadre partecipanti. La novità principali sarebbero il blocco delle retrocessioni e la serie A a 18 squadre, 17 di quest’anno e una dalla A2. Nel 2021-2022 si salirebbe a 20, suddivise in due gironi da 10, anche se le norme economiche di accesso dovrebbero essere più rigide ed alcuni club potrebbero rinunciare. Il campionato dovrebbe infine iniziare entro le prime settimane di ottobre, preceduto dalla Supercoppa, giocata da tutte le squadre.

Ultima modifica il Sabato, 16 Maggio 2020 10:51