Sotto i riflettori: Devyn Marble

Scritto da  Giu 09, 2020

Devyn Marble è stato uno dei giocatori arrivati a metà stagione in casa Virtus Segafredo. L’ala del Michigan, fortemente voluta da coach Djordjevic in modo da poter allungare le rotazioni in vista dei numerosi impegni ravvicinati di fine stagione, si è presentata così alla stampa bianconera: “Il Coach mi ha chiesto di fare il mio gioco, giocare per la squadra, aiutare i compagni; ho visto che questa è una squadra di grandi giocatori, tutti uniti e proiettati sugli obiettivi collettivi”.

SEGNALI POSITIVI. Il debutto di Devyn Marble in maglia bianconera è avvenuto nel match di EuroCup giocato al PalaDozza contro Trento; dopo qualche minuto di apprendistato ecco che arrivano i primi due punti dell’ala americana che, poco dopo, piazza anche una tripla importante per le sorti del match.  Molto contento di quanto visto in campo è stato coach Djordjevic che, in sala stampa, ha elogiato l’atteggiamento del giocatore che non ha voluto strafare ma si è messo fin da subito al servizio della squadra. Nelle partite disputate tra Campionato e Coppa Europea, Marble ha dimostrato di essere un giocatore molto duttile, capace di dare il suo contributo sia in uscita dalla panchina che da titolare. Lo ha capito alla perfezione anche coach Djordjevic che, prima che tutto venisse dichiarato chiuso a causa dell’emergenza sanitaria, partita dopo partita ha voluto dare sempre più fiducia all’ala americana. Guardando le statistiche, infatti, si può vedere come in Campionato Marble ha giocato 24 minuti, tutti nella sfida contro la Carpegna Prosciutto Pesaro, segnando 10 punti e totalizzando anche 2 assist e 5 rimbalzi. In EuroCup, invece, Marble in 16.4 minuti di impiego ha viaggiato ad una media di 5 punti, 1.7 assist e 4 rimbalzi.

PRESTAZIONE MIGLIORE. La migliore partita in bianconero di Marble è stata quella giocata contro il Darussafaka Tekfen Istanbul. In quel match, infatti, il giocatore americano, oltre ad essere partito titolare, ha mandato a segno 7 punti, totalizzato 5 rimbalzi e 4 assist e ottenendo 13 di valutazione. Il suo contributo in quella vittoria decisiva per il passaggio del turno è stato quindi molto importante.

Ultima modifica il Martedì, 09 Giugno 2020 11:10
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.