Corriere di Bologna - Meo con i fenomeni Usa: Effe, è l’anno della verità Sportando

Corriere di Bologna - Meo con i fenomeni Usa: Effe, è l’anno della verità

Scritto da  Lug 27, 2020

La Fortitudo è chiamata alla stagione della verità e, sopratutto, della maturità. Dalla rinascita sono ormai passati 7 anni, 2 stagioni nelle categorie minori, 4 in A2, che sembrano ormai un lontano ricordo, e la salvezza senza patemi della scorsa stagione in A1. Ora c’è un bisogno quasi fisiologico, la volontà di alzare l’asticella; i biancoblù vogliono puntare come minimo ai playoff senza nascondere le proprie ambizioni europee e la voglia di infastidire le grandi del torneo.

«Questa squadra è da quarto posto». Così Antimo Martino, l’uomo che ha preso per mano questa squadra tra il 2018 e il 2020, artefice di quell’ultimo passo che ha riportato la Effe nel basket che conta. Pavani dall’altra parte ci tiene a precisare che il budget non è cambiato da un anno prima. Ma è anche vero che il mercato dei Biancoblù è stato senza dubbio diverso rispetto al passato, con l’arrivo di due americani di assoluta affidabilità come Adrian Banks e Ethan Happ, e altri due tutti da scoprire come Withers e Fletcher.

Tradizione Italiana. Nel quintetto titolare ci sarà spazio per Aradori e Fantinelli, mentre la panchina a disposizione di Sacchetti sarà più lunga rispetto al passato, con altri 5 italiani (di cui 4 giovani) pronti a subentrare come Sabatini, Totè, Palumbo e Dellosto, oltre alla bandiera Mancinelli.

Intanto è di ieri il primo arrivo dagli Usa, Todd Withers si è presentato e forse allargato un tantino, dichiarando di non vedere l’ora di vincere un campionato. Banks ha rivelato sui social, in uno scambio con l’amico virtussino Gamble, che il proprio arrivo è previsto per venerdì, mentre Happ e Fletcher sono attesi per i giorni successivi. Tutti e quattro dovranno osservare le due settimane di quarantena di rito. Intanto per il 1° agosto rimane la data fissata per il raduno a Lizzano in Belvedere per i giocatori italiani e lo staff tecnico. Qualcosa torna finalmente a muoversi per il basket bolognese dopo 6 mesi dall’ultima partita, con poche certezze e senza amichevoli, ma la festa con i tifosi ci sarà, più piccola e nel totale rispetto delle norme anticovid. Intanto il primo impegno ufficiale già certo è fissato al 13 ottobre, a Casalecchio, per la partita di Champions League con Cholet.

Michael Mucci

La vita è come un sentiero avvolto dalla nebbia: devi avere il coraggio di cercare e prendere delle deviazioni.

Appassionato di viaggi, fotografia e Bologna FC. Sogno nel cassetto: diventare un Fotoreporter.