Virtus Segafredo-Fortitudo Bologna, le parole di Sasha Djordjevic alla vigilia del derby: "Torniamo a giocare in casa davanti al nostro pubblico. Continuiamo a lavorare, correggere gli errori e aggiungere elementi al nostro sistema di gioco"

Scritto da  Set 06, 2020

Manca poco al secondo derby stagionale tra Virtus Segafredo e Fortitudo Bologna. Le Vu nere sono chiamate a confermare quanto di buono si è visto nel secondo tempo del match disputato all'Unipol Arena perchè, con un altro successo, Teodosic e compagni allungherebbero ulteriormente in classifica. Vediamo cosa ha detto il coach delle Vu nere, Sasha Djordjevic, alla vigilia del match:

"Seconda partita contro la Fortitudo in pochi giorni. Continuiamo a lavorare, a correggere gli errori e ad aggiungere elementi al nostro sistema di gioco, sempre, come ho detto in precedenza, con un occhio rivolto al risultato e con l'altro rivolto alla preparazione fisica, che deve essere la priorità. Osservando anche le altre squadre, che stanno disputando la competizione, e ai problemi legati agli infortuni, il principale obiettivo del nostro lavoro è sempre stata la forma fisica dei giocatori e questo è difficile da ottenere quando giochi una Supercoppa che di per sé è già una competizione.
Giocando ogni tre o addirittura due giorni come alcune squadre, non si trae beneficio dal lavoro che bisogna svolgere in questo periodo in palestra, e questo l'ho già detto e lo ripeto. Penso che questo aspetto sia una grossa chiave di lettura nel proseguimento della Supercoppa. Torniamo a giocare in casa, sicuramente con il tifo ed il supporto dei nostri tifosi. A poco a poco dobbiamo fare si che la pallacanestro giocata diventi il tema principale della palla a spicchi. Avevo già analizzato la partita di andata, ma ripeto che dobbiamo migliorare certi aspetti, come questi errori non forzati avuti nella partita di venerdì. Dobbiamo anche entrare nella mentalità del derby, la concentrazione dei giocatori deve assolutamente migliorare e con il passare del tempo riusciremo a farlo. Mi aspetto dei miglioramenti anche sotto questo aspetto."

Ultima modifica il Domenica, 06 Settembre 2020 17:12
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.