La Virtus 1983/84 La Virtus 1983/84 Foto Virtuspedia

Virtus e Fortitudo nello stesso girone di una coppa italiana anche nel 1983

Scritto da  Set 07, 2020

Solo nella stagione 1983/84 Virtus e Fortitudo furono inserite in uno stesso girone di qualificazione di una Coppa italiana: il raggruppamento era strutturato con gare di andate e ritorno e si trattava della Coppa Italia. In quell'occasione era presente nel gruppo anche la Mangiaebevi Ferrara. La prima gara vide le V nere vincere a Ferrara per 85 a 80 con 28 punti di Bonamico. Poi finalmente il derby il 22 settembre: in casa Yoga vinse la Granarolo Felsinea in modo netto, 99 a 79, con tutto il quintetto in doppia cifra: Rolle e Villalta a quota 18, Van Breda 15, Brunamonti e Bonamico 14. Il grande mattatore della gara di ritorno contro la Mangiaebevi (nel frattempo, dopo la fine delle gare di andata era iniziato anche il campionato) fu invece il sesto uomo, Domenico Fantin, autore di 25 punti, il contributo più cospicuo al netto successo dei bianconeri, 117 a 101. A questo punto la squadra di Bucci guidava la classifica del girone con sei punti, davanti alla Fortitudo con quattro e Ferrara definitivamente ferma al palo. Per qualificarsi, alla Fortitudo sarebbe servita, nel derby del 26 ottobre, una vittoria con oltre venti punti di scarto, per raggiungere i bianconeri e ribaltare il divario della gara di andata, ma naturalmente in un derby non si stanno a fare calcoli: trascinata da Villalta, autore di ventitré punti, le V nere vincono anche questa partita per 92 a 76 e chiudono il girone a punteggio pieno, qualificandosi per la fase successiva. La Virtus, intanto, ha collezionato quattro successi consecutivi anche in campionato e ottiene il quinto il 30 ottobre contro la Berloni Torino. Cadrà il 6 novembre, a Brescia, per 93 a 92, dopo nove successi consecutivi nelle gare ufficiali d'inizio stagione. La Coppa Italia riprende a febbraio con formula ad eliminazione diretta: i bolognesi eliminano in successione Star Varese (gara di ritorno in marzo), il Bancoroma in aprile e, dopo avere conquistato lo scudetto della Stella, la Benetton Treviso a inizio giugno. Il giorno nove dello stesso mese completano una stagione felicissima battendo Caserta nella finale di Bologna.