Stampa questa pagina
Benedetto XIV Cento, parla il GM Belletti: "Sabato giocheremo contro Capo d'Orlando, sarà un buon banco di prova e dovremo scendere in campo con la giusta mentalità" Foto Benedetto XIV Cento

Benedetto XIV Cento, parla il GM Belletti: "Sabato giocheremo contro Capo d'Orlando, sarà un buon banco di prova e dovremo scendere in campo con la giusta mentalità"

Scritto da  Ott 12, 2020

La Benedetto XIV Cento deve dimenticare in fretta il derby giocato ieri contro il Kleb Ferrara perchè la stagione ufficiale è appena cominciata e, soprattutto, la fase di preparazione in vista della prima partita di campionato è ancora lunga. Vediamo come ha commentato il momento di forma della Benedetto XIV Cento il General Manager della Tramec Cento, Ivan Belletti, intervenuto nella trasmissione Basket In:

“Comincio parlando delle condizioni di Tekele Cotton che ieri non ha potuto giocare a causa di una infiammazione al piede, voleva giocare comunque ma ho preferito lasciarlo fuori in via precauzionale. Con Cotton in campo magari avremmo retto meglio ma devo dire che Ferrara è una grande squadra che può giocarsela fino in fondo. Alcuni giocatori, poi, erano un po’ emozionati perchè era la prima partita nel nuovo Palazzo, non mi aspettavo niente di diverso da quello che ho visto. Sono soddisfatto dell’ultimo quarto e della prestazione di Berti e Saladini”.

Come giudichi questo calendario che prevede l’inizio del campionato il 15 novembre?

“La Supercoppa è una competizione carina ma io l’avrei fatta partire prima. Iniziare così tardi il campionato il 15 novembre non la vedo come una scelta migliore, avrei preferito iniziare tutto prima. Ci sono stati sei mesi di tempo per pensare a come ripartire e, nonostante ciò, abbiamo iniziato tardi”.

Una tua considerazione sulle possibili decisioni del governo?

“Non si capisce ancora cosa vogliono fare esattamente. Hanno parlato di sport amatoriale ma noi, essendo governati da una Federazione, dovremo essere salvi. Non è chiara la situazione che riguarda il pubblico, si parla del 15% ma ancora nulla è certo”.

Un tuo parere sul Presidente Fava che, qualche giorno prima della partita, ha scritto una lettera molto bella nella quale ha espresso la propria delusione nel non poter aprire il PalaBenedetto a tutti i tifosi di Cento.

“Il Presidente Fava è una grande persona, è chiaro che avendo fatto molto per avere il Palazzo nuovo e non poterlo sfruttare al massimo dispiace. Ritengo, però, che il 25% della capienza sia corretto ma bisogna anche guardare la situazione della pandemia regione per regione e, a seconda di come va la situazione, prendere decisioni”.

Un tuo commento sui due americani, Sherrod e Cotton, che la Tramec ha acquistato in estate.

“Sherrod è un centro tosto, non è altissimo ma ha braccia molto lunghe. È una grande persona che può fare la differenza. Cotton ha giocato in EuroCup, è un giocatore molto atletico e quando sarà al top della forma sarà uno spettacolo vederlo giocare”.

Che emozione hai provato nel vedere la tua squadra giocare al PalaBenedetto?

“Nelle ultime settimane abbiamo lavorato duramente per far si che il Palazzo dello Sport fosse pronto per questa partita, sono contento di aver avuto la possibilità di giocare finalmente al PalaBenedetto”.

Cento giocherà sabato a Capo d’Orlando.

“Giocheremo contro una squadra che ha i nostri stessi obiettivi ovvero salvarsi. Sarà un buon banco di prova e sarà importante testare la prontezza della squadra che dovrà entrare in campo fin dall’inizio con l’obiettivo di vincere”.

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 12 Ottobre 2020 21:11
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.