Una grandissima Virtus femminile sbanca il Palaserradimigni e vince la quarta partita consecutiva.

Scritto da  Ott 17, 2020

 

 

DINAMO SASSARI - VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA:  68-72

( 17-27; 36-51; 49-61 )

 

Dinamo Sassari: Saba, Calhoun 22, Arioli 9, Mataloni 4, Costantini, Gagliano, Fekete 6, Cantone 2, Burke. 20, Scanu, Pertile. 5, Fara. All. Restivo.

 

Virtus Segafredo: D’Alie 6, Begic 17, Tassinari 2, Bishop 15, Tava, Barberis. 2, Battisodo 5, Cordisco, Williams 25, Rosier. All. Serventi.

 

Arbitri: Valleriani, Lupelli, Mignogna.

 

Tiri liberi: Ss 11/19 ; Bo 22/27

 

Rimbalzi: Ss 42 ; Bo 41

 

Falli: Ss  22 ; Bo 23

 

Tiri da 2: Ss 24/49 ; Bo 19/46

 

Tiri da 3: Ss 3/15 ; Bo 4/18

 

Al Palaserradimigni di Sassari arriva la Virtus Segafredo Bologna per cercare la quarta vittoria consecutiva in campionato. Le ragazze di coach Serventi partono subito forte indirizzando la gara  verso il casello di Bologna, infatti chiudono la prima frazione di gioco in vantaggio di 10 lunghezze sulle padrone di casa. Nel secondo periodo le cose non cambiano e la formazione ospite dilaga e arriva anche sul +22. Nella ripresa Sassari guidata da una grande Burke e da una grandissima Calhoun cerca di riavvicinarsi alla Virtus. Nell’ ultima frazione di gioco la Dinamo si rifà sotto, arriva anche riportare la partita in parità ma nel finale le strabilianti giocate della Williams, della Begic e della Bishop regalano la quarta vittoria consecutiva alle bianconere.

 

Le V nere partono subito a razzo grazie ai liberi segnati dalla Williams e agli appoggi al tabellone della Bishop ma la Dinamo risponde e, grazie ai canestri della Burke, riallaccia sul 7-7 al 3’. Le ragazze di coach Serventi però allungano sul 7-17 al 6’ minuto di gioco grazie ad un ottima presenza difensiva corale e al jumper dalla media della Battisodo che obbliga coach Restivo al time out per fermare il break bianconero. La squadra sarda fatica a segnare grazie anche alla ottima difesa della Virtus che riesce a chiudere il primo quarto in vantaggio sul punteggio di 17-27. Nella seconda frazione di gioco la squadra bolognese riprende da dove si era fermata, infatti il layup al tabellone della Begic fa definitivamente scappare la Virtus sul +14. La squadra di casa continua a subire un sacco sotto canestro e non trova modo di fermare la Bishop, la Begic e la Williams. Al 7’, la Segafredo è avanti di ben 22 lunghezze sul 23-45 grazie al 2/2 in lunetta della Barberis. Si va all’ intervallo lungo sul punteggio di 36-51 in favore della squadra ospite. Nella ripresa la Dinamo parte fortissimo per cercare di riaprire la partita grazie ai canestri della Calhoun e della Burke. Le ragazze di coach Restivo con il contropiede appoggiato al tabellone della Calhoun tornano a -11 obbligando il coach bianconero a fermare la gara. La Virtus torna sul +14 con due liberi messi a segno dalla Williams al 27’. La terza frazione di gioco si conclude sul 49-61 in favore delle V nere. Nell’ ultimo periodo la Dinamo si affida alle due giocatrici americane che con dei bellissimi jumper dalla media fanno ritornare Sassari sotto di sole 6 lunghezze al 33,’ obbligando il coach bianconero al time out immediato. La bomba dall’ arco della Pertile porta la formazione di casa sul -3 34’. Il tiro in sospensione della Cantone pareggia la gara sul 62-62 al 36’. La Williams però non ci sta, sale in cattedra e insieme alla Bishop, riporta la Virtus a +4 fermando dunque il parziale della squadra sarda. La Begic appoggia al tabellone a 20 secondi dal termine e porta la Virtus sul +5 sul 65-70.  Al suono della sirena finale il punteggio è di 68-72 per la Segafredo che dunque vince la sua quarta partita consecutiva e rimane imbattuta.

 

La Virtus femminile giocherà la prossima partita Sabato 23 Ottobre alle 20:30  alla Virtus Segafredo Arena contro San Martino.

 

Ultima modifica il Sabato, 17 Ottobre 2020 22:46