La Virtus femminile cade a Schio.

Scritto da  Nov 01, 2020

FAMILA WUBER SCHIO-VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: OT 85-78

( 14-18; 33-41; 55-61; 73-73)

 

Schio: Cinili, Gruda, De Pretto, Achonwa, Crippa, Andrè, Dotto, Trimboli, Harmon, Sottana.

All. Vincent.

 

Virtus Segafredo: D’ Alie, Begic, Tassinari, Bishop, Possenti, Tartarini, Barberis, Battisodo, Cordisco, Willimas, Rosier. All Serventi.

 

 

Arbitri: Bartoli, Gagno, Lanciotti.

 

Tiri liberi: Sc 23/26 Bo 10-19

 

Rimbalzi: Sc 52  Bo 34

 

Falli: Sc 18  Bo24

 

Tiri da 2: Sc 25/53  Bo 19-44

 

Tiri da 3: Sc 4/14  Bo 10/26

 

Al Palaromare di Schio arriva lai Virtus Segafredo femminile a caccia della sesta vittoria consecutiva in campionato, contro una Schio anch’ essa imbattuta. La partita è molto bella e avvincente, condotta per tre quarti delle ragazze di coach Serventi che però nel quarto periodo cedono grazie ai canestri della Harmon e della Sottana che riescono a tornare a contatto e a portare la gara ai tempi supplementari. Nell’ overtime Schio la fa da padrona e le solite Harmon, Sottana e Achonwa( che gioca un supplementare clamoroso) regalano la sesta vittoria alla formazione veneta. Alla Segafredo non bastano i 30 punti di una grandissima Abby Bishop e arriva dunque la prima sconfitta stagionale per la formazione bianconera.

 

 

 

 

Le V nere partono subito bene grazie al canestro da tre punti della Bishop che regala il primo vantaggio alla formazione ospite. La Begic segna un bel jumper dalla media che porta le ragazze di coach Serventi sul 5-0 obbligando coach Vincent al time out obbligatorio. Schio esce bene dal time out con la tripla della Sottana, l’ appoggio della Grunda e il tiro in sospensione dell Harmon che regalano il -1 alla formazione veneta. Nel finale di quarto però la tripla della Williams porta in vantaggio le bianconere sul punteggio di 14-18. Nel secondo periodo un lay up al tabellone della Bishop fornisce il +7 alla Segafredo sul 20-27 al 13’. Le bolognesi in un momento di grande fiducia allungano anche sul + 13 grazie alle due bombe consecutive dall’ arco della Bishop. Al 16’ Schio è sul -10 grazie all’ appoggio al vetro della Sottana. Il tiro in sospensione dlla Grunda a 9 secondi  dall’ intervallo fa tornare la Famila Wuber sotto la doppia cifra di svantagio. Si va all’ intervallo lungo sul punteggio di 33-41 nei confronti delle V nere. Nella ripresa due canestri consecutivi della Sottana ricuciono lo svantaggio di Schio fino al -4 al 22’ però, la Bishop ancora con la mano calda da tre punti permette alla sua squadra di allungare nuovamente sul +9 al 25’. Nel finale di periodo la formazione di coach Vincent torna a contatto grazie ai bei canestri della solita Grunda e della Harmon e, il terzo quarto si chiude 55-61 per la Virtus. Nell’ ultima frazione di gioco il 2/2 ai liberi della Harmon riporta sotto di sole 4 lunghezze le venete al 31’. La Battisodo però segna una bellissima tripla e  le sue V nere sul ritornano +7 al 34’. La Virtus non riesce però a fermare la Sottana e la Harmon che sono on fire che, grazie ad un tiro in sospensione della prima e ad un appoggio della seconda, riportano Schio sul -4 al 36’. Le ragazze bianconere non ci stanno e la Bishop sale in cattedra, spalleggiata dalla Begic allungando di nuovo sul +7 al 38’. Nel finale di gara un jumper importantissimo della Achonwa regala il -3 a Schio a soli 56’’ dal termine della gara. La Williams ne segna due e la gara sembra finita ma la Sottana ormai vedendo una vasca da bagno al posto del canestro mette un altra tripla e la Achonwa pareggia successivamente con un bellissimo jumper a soli 15 secondi dal termine che fa chiamare timeout a coach Serventi per organizzare l’ ultima azione. La Battisodo sbaglia il tiro e si va dunque all’ overtime sul 73-73. Nel supplementare le padrone di casa ,in fiducia,  partono bene e la Harmon segna il primo vantaggio per le venete sul 75-73 al 41’. Achonwa segna  il +4 ma la D’ Alie sale in cattedra e segna prima da due e poi mette a referto anche un tiro libero portando la formazione bolognese sul -1. La Harmon segna l’ ennesimo jumper dalla media e Schio vola nuovamente a +3 con un solo minuto da giocare nell’ overtime, obbligando il coach bianconero al time out per cercare di fare rimanere il partita la propria squadra. All’ uscita dal time out la Bishop sbaglia la conclusione da due punti, la Grunda e la Harmon sono glaciali dalla lunetta e Schio vince la sesta gara consecutiva in campionato.

 

La Virtus Segafredo femminile giocherà la prossima gara sabato 7 Novembre alla Segafredo Arena contro Empoli, palla a due alle ore 15.