Alessandro Pajola Alessandro Pajola Bianca Costantini - 1000cuorirossoblù

Corriere di Bologna - Pajola superstar

Scritto da  Nov 23, 2020

Essere migliore in campo in partite di prestigio come queste non è cosa da tutti i giorni. Ad Alessandro Pajola sono bastati 18 minuti per diventare l'uomo-derby: l'italiano ha messo a segno ben 14 punti, 5/7 in azione, 2/3 ai liberi, 2 recuperi e 2 assist. "Non me l'aspettavo" - dichiara il ventunenne a fine partita - essere qui da Mvp di un derby...eravamo pronti, ci tenevamo; alla fine conta il lavoro e parla il campo".

Cifre alla mano, questo derby resterà anche la partita dei 14 assist di Teodosic; ma il Pajo ha decisamente spaccato la partita: 7 punti su 9 della Virtus di rientro dopo l'intervallo e tre appoggi al vetro da destra quasi consecutivi, il tutto sotto gli occhi di Meo Sacchetti che - da allenatore della Nazionale - non potrà non tenerne conto.

"Nel secondo tempo siamo tornati dentro più decisi, nell'intervallo ci siamo detti che bisognava correggere un po' di errori difensivi, che bisognava allungare e controllarla", dice ancora l'anconetano. Detto, fatto. Nel secondo quarto, nel momento forse più combattuto della partita, ha tagliato le gambe alla Fortitudo con un gran canestro dagli 8 metri (sotto marcatura di Banks, che ieri non si è mai divertito). Non c'è nessuno ad applaudire, ma la giornata è comunque importante per Pajola: "Non vediamo l'ora di riabbracciare i tifosi". Chissà, forse al prossimo derby...

Enrico Schiavina - Corriere di Bologna

Ultima modifica il Lunedì, 23 Novembre 2020 07:58
Francesco Bianchi

Francesco Bianchi nasce nel dicembre 1999 e si ammala di calcio. Divide la sua vita tra Rimini, città natale, e Bologna, città in cui frequenta la facoltà di giurisprudenza. Quando non perde tempo scrive.