Pistoia-Benedetto XIV Cento, parla coach Mecacci: "Affrontiamo una squadra esperta, dobbiamo portare in campo lo spirito che ha animato questi giorni di lavoro" Foto Michael Mucci

Pistoia-Benedetto XIV Cento, parla coach Mecacci: "Affrontiamo una squadra esperta, dobbiamo portare in campo lo spirito che ha animato questi giorni di lavoro"

Scritto da  Dic 18, 2020

La Benedetto XIV Cento, dopo aver vinto la prima partita del campionato tra le mura amiche della Milwaukee Dinelli Arena, si prepara ad affrontare la seconda trasferta stagionale sul campo di Pistoia. Vediamo le parole di coach Matteo Mecacci alla vigilia del match:

“Veniamo da una vittoria convincente, una bella prova tirata fuori in una giornata storica per il nostro club che ha vinto la prima partita di Serie A2 all’interno della Milwaukee Dinelli Arena. Questo successo ha riempito di orgoglio me, lo staff e la società, i ragazzi sono stati bravi e questo ci ha permesso di avere una settimana disciplinata e attenta a livello di concentrazione perchè sappiamo quanto sia difficile questo campionato. Siamo consapevoli di quanto sia difficile vincere a Pistoia che, anche se è costretta a giocare a Montecatini, è sempre stata una squadra rognosa da battere tra le mura amiche. Proprio per questo motivo, dovremo essere bravi a portare in campo lo spirito che ha animato questi giorni di lavoro".

Condizioni di Cotton?

"Potrebbe essere della partita, sta migliorando la sua condizione fisica dovuta al lungo stop. Vediamo se impiegarlo o meno, decideremo all’ultimo. Vogliamo inserirlo bene in squadra perchè sappiamo cosa ci può dare quando è al 100% ma anche la squadra deve assimilare la presenza di un giocatore così talentuoso che, fino ad ora, non abbiamo realmente mai avuto a disposizione".

Soddisfatto dall’idea di gioco?

"La squadra sta cominciando ad assimilare i concetti che vogliamo esprimere, quando inseriremo Tekele Cotton è chiaro che alcune cose ci verranno più facili ed altre, invece, subiranno un rallentamento. La squadra in questo momento è migliorata molto e questo è dovuto al fatto che siamo tornati ad allenarci al completo. Per quanto riguarda il nostro sistema di gioco posso dire che forse non raggiungeremo mai la consapevolezza di tutti i nostri mezzi ma cercheremo di volta in volta di mettere un qualcosina in più al nostro playbook per cercare di essere un po’ più imprevedibili".

Un giudizio su Pistoia? 

"Mi aspetto una loro reazione d’orgoglio, hanno un record negativo e vengono da due sconfitte consecutive. Hanno perso quattro partite in trasferta, al completo non hanno mai giocato e contro di noi dovrebbe giocare Marks. Temo molto l’esperienza del quintetto pistoiese che è composto da giocatori di talento come Coletti, Saccaggi, Sims e Wheatle. Dalla panchina Della Rosa e Zucca sono i più esperti ma anche i giovani danno una grossa mano. Non hanno ancora potuto esprimere tutto il loro potenziale, hanno armi tattiche interessanti, noi dobbiamo giocare una partita solida e vediamo se riusciamo a portare a casa un successo".

Ultima modifica il Venerdì, 18 Dicembre 2020 17:58
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.