Cento ci prova fino alla fine, ma la spunta Pistoia: alla Milwaukee Dinelli Arena finisce 78-91

Scritto da  Feb 28, 2021

TRAMEC CENTO – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 1974 78-91 (19-22; 36-41; 64-66)

Tramec Cento: Jurkatamm, Fallucca 4, Rayner ne, Roncarati ne, Ranuzzi 2, Berti 6, Leonzio 2, Petrovic 8, Gasparin 14, Moreno 17, Cotton 8, Sherrod 17. All. Matteo Mecacci.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Della Rosa, Poletti 16, Del Chiaro, Fletcher 14, Saccaggi 10, Sims 22, Querci, Wheatle 11, Riisma 14, Zucca. All. Michele Carrea.

Arbitri: Fabio Ferretti, Michele Centonza, Fabio Bonotto.

Tiri liberi: CE 12/16; PI 13/23.

Rimbalzi: CE 33; PI 28.

Falli: CE 20; PI 22.

Tiri da 2: CE 21/36; PI 24/35.

Tiri da 3: CE 8/23; PI 10/20.

 

QUINTETTI INIZIALI

Tramec Cento: Moreno, Fallucca, Cotton, Petrovic, Sherrod.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Saccaggi, Querci, Fletcher, Wheatle, Sims.

 

Forte di un sesto posto, tanto inaspettato ad inizio stagione quanto meritato, la Tramec Cento proverà a difenderlo con le unghie e con i denti dalla Giorgio Tesi Group Pistoia, diretta inseguitrice dei biancorossi. Con sole due lunghezze di distacco, gli uomini di Mecacci dovranno necessariamente trovare la vittoria per tentare l’aggancio al Kleb Basket Ferrara (attualmente fermo a causa di diversi casi di positività al coronavirus), ma soprattutto per aprire ancora di più il divario tra loro ed i diretti concorrenti.

L’avvio non è dei migliori per Cento, sotto di quattro punti complici i canestri di Sims e Querci, vanificati però da Moreno e Petrovic. L’ex Virtus regala il primo vantaggio ai suoi concretizzando un gioco da tre punti, ma la Tramec ha qualche problema a contenere le sortite offensive dei toscani e, incassato un parziale di 0-7 firmato Fletcher-Saccaggi, è costretta al timeout. Mattoncino dopo mattoncino, uscita dal minuto la Tramec ricuce il divario con Gasparin, Sherrod e Moreno, rimettendo il muso avanti proprio con la tripla del proprio play a poco più di un minuto dalla prima sirena. Carrea richiama i suoi e la chiacchierata sortisce l’effetto sperato: Riisma trova in un amen il bersaglio grosso dall’ala, seguito da tre punti in successione di Wheatle che sanciscono il 19-22 al 10’.

Sotto di tre lunghezze, Cento manifesta sin dai primi secondi del secondo quarto qualche amnesia difensiva, come testimoniato dal canestro di Riisma lasciato libero di segnare indisturbato sotto il tabellone. Rincara la dose l’estone dai 6,75 e, insieme e Della Rosa e Sims, fa volare Pistoia sul +10 poco prima di metà parziale. Arricchisce il tesoretto della Tesi Group Poletti e il timeout di Mecacci non si fa attendere, per aggiustare l’assetto dei suoi passando dalla difesa a uomo alla marcatura a zona. La sfuriata del coach scuote Cento, a segno al rientro sul parquet con Sherrod e Gasparin, per chiudere la forbice sulle sette lunghezze di distacco. Nel momento migliore per i biancorossi, Carrea chiama minuto per spezzarne il ritmo, vedendo salire in cattedra per Poletti (quattro punti sul finire di quarto per lui), ma Cotton e Moreno trovano due centri fondamentali per chiudere il sipario sulla prima metà di gara.

Solitamente è la notte a portare consiglio, ma anche la pausa lunga in questo caso non scherza e, al termine dell’intervallo quella a scendere sul parquet è una Tramec trasformata. Sherrod e Petrovic ricuciono lo strappo creato da Pistoia, centri su cui pone il punto esclamativo Fallucca dall’arco. Meno uno per Cento, con Fletcher a farsi carico di reggere l’urto dello tsunami biancorosso, costretto però a capitolare di fronte alla tripla di Cotton che regala nuovamente il vantaggio ai padroni di casa. Mini break in casa Giorgio Tesi Group per spezzare l’inerzia della gara, che frutta agli ospiti un parziale di 0-6 utile a ribaltare nuovamente il risultato. Nuovamente nei panni del cacciatore, Cento si trova ad inseguire Pistoia, riuscendo a raggiungerla con il duo Moreno-Gasparin a novanta secondi dal terzo giro di boa. Con il risultato perfettamente in equilibrio, è nuovamente Riisma dall’arco a sostenere l’effort di Poletti, sigillando il quarto dopo i canestri di Berti e Gasparin sul 64-66.

La ripresa finale dell’incontro si apre subito con una fiammata della Tramec, a segno con Leonzio per pareggiare i conti e con Gasparin dall’arco per il +3. Avanti di misura, Cento prova a costruire le fondamenta della vittoria nel finale affidandosi a Berti e Sherrod, ma Pistoia c’è e batte due colpi di prepotenza con Sims per riportarsi in vantaggio e successivamente con Wheatle per aprire lo strappo sul +6. Frastornata dalla veemente reazione degli ospiti, Cento fatica a replicare con efficacia, trovando solo due punti dalla lunetta con Gasparin. Di contro, Pistoia trova la via del canestro con Riisma dall’arco, cui segue il canestro di Sims per la doppia cifra di vantaggio toscana. Con poco più di un minuto da giocare, tenta il tutto per tutto la Tramec per rimettere sui giusti binari una partita ormai alla deriva, naufragando completamente nel finale sotto i colpi di Poletti, che allo scadere sancisce dai sei metri e settantacinque il +13 ospite che ribalta la differenza canestri e che consegna a Carrea ed ai suoi i due punti.

Finisce così alla Milwaukee Dinelli Arena: Pistoia batte Cento 91-76.

Sotto sin dalle battute iniziali, a più riprese la Tramec ha cercato di prendere in mano le redini dell’incontro, trovando però la strenua opposizione di un’organizzata, motivata e coriacea Pistoia, trascinata da uno strepitoso Sims, autore di 22 punti complessivi ed MVP della contesa.

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..