Sale Djordjevic presenta gara 3 contro la De' Longhi

Scritto da  Mag 16, 2021

Queste le parole di Aleksandar Djordjevic, alla vigilia di gara 3 dei quarti di finale contro la De' Longhi Treviso: “Abbiamo lavorato tanto per arrivare a questo punto. Siamo consapevoli delle qualità indiscutibili di Treviso,  proseguiamo il cammino contando sulle nostre forze ed imparando dagli errori commessi nelle due gare precedenti, come qualche palla persa non forzata di troppo. Affrontiamo una squadra aggressiva che nel gioco in velocità trova la sua forza e noi dovremo essere molto bravi a chiudere in transizione e ad imporci. Ci aspetta una sfida importante, cercheremo di fare la nostra miglior partita e di chiudere la serie già in gara-3, sempre portando il massimo rispetto ai nostri avversari. A poco a poco Weems sta recuperando dal suo infortunio e nonostante non sia pronto, domani raggiungerà la squadra a Treviso. Il suo lavoro con i preparatori continua, ogni giorno aggiunge qualcosa di più sul campo e sta migliorando. Questo è un fatto ed è molto importante perché da un giorno all’altro ci siamo trovanti con due giocatori in meno nelle rotazioni e alla lunga questo può incidere. Siamo consapevoli del fatto che dopo tanto tempo la Virtus non affrontava i playoff, e di tutto quello che è stato scritto sulla storia recente dei playoff. Teniamo la mente sgombra pensando alla prossima partita, senza guardare i cenni storici che sono interessanti solo come curiosità statistica”.

Per la partita, che si giocherà domani, alle 20,45, al Palaverde di Treviso, con diretta Rai Sport, Eurosport Player e Radio Nettuno Bologna Uno, non sono convocati Amedeo Tessitori e Kyle Weems, che stanno proseguendo i rispettivi programmi di recupero. Regolarmente convocato invece  Amar Alibegovic dopo la ferita rimediata al volto in gara-2, trattata con 13 punti di sutura.

Arbitri: Roberto BEGNIS, Denny BORGIONI, Denis QUARTA.

Ultima modifica il Domenica, 16 Maggio 2021 20:00
Andrea Marcheselli

Bolognese, giornalista di ormai vecchia data, critico teatrale e letterario, da sempre appassionato di basket è stato giocatore, dirigente ma soprattutto allenatore, ed ora per 1000 Cuori Rossoblu anche commentatore delle vicende virtussine