La Virtus Segafredo fa sua anche Gara-2: battuta Brindisi 83-74 Foto Virtus Pallacanestro

La Virtus Segafredo fa sua anche Gara-2: battuta Brindisi 83-74

Scritto da  Mag 25, 2021

HAPPY CASA BRINDISI - VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA  74 - 83  (18-19; 38-39; 56-60)

Happy Casa: Thompson 9, Bell 3, Willis 12, Zanelli 6, Harrison 16, Visconti n.e, Bostic 9, Gaspardo 2, Cattapan n.e, Perkins  15, Udom 2, Motta n.e. All. Vitucci

Virtus Segafredo: Markovic 3, Pajola 1, Ricci 15, Belinelli 16, Abass 9, Alibegovic 2, Adams 0, Hunter 9, Teodosic 16, Gamble 10, Weems 2, Deri n.e. All. Djordjevic

Arbitri: Sahin, Lo Guzzo, Baldini

Tiri liberi: BR 19/25; BO 14/21

Falli: BR 23; BO 24

Rimbalzi: BR 34; BO 38

Tiri da 2: BR 14/35; BO 18/31

Tiri da 3: BR 9/28; BO 11/24

A quarantotto ore di distanza da Gara-1, Happy Casa Brindisi e Virtus Segafredo Bologna si preparano alla seconda sfida della serie di semifinale play-off. L’obiettivo delle Vu Nere è quello di vincere anche questa volta in modo da arrivare in Gara-3, in programma il 2 giugno alla Segafredo Arena, con a disposizione il primo match point.

I primi punti del match sono della Virtus Segafredo che si sblocca subito dall’arco dei tre punti grazie a Marco Belinelli. La formazione pugliese, partita un po’ contratta, sembra soffrire la difesa della squadra di coach Djordjevic che chiude alla perfezione ogni tentativo di avvicinamento al ferro dell’Happy Casa. Due triple consecutive di Belinelli danno modo alla Virtus di raggiungere il 6-0 ma, a metà del quarto, si sblocca anche Brindisi che piazza un parziale di 8-0 che le permette di andare in vantaggio. L’aggressività in campo è altissima e, proprio come in Gara 1, entrambe le difese chiudono bene gli spazi. Il quarto si chiude con un botta e risposta da tre punti di Willis e Teodosic che mandano le squadre al primo break sul 19-18 in favore della Virtus.

L’avvio del secondo periodo sorride alla Segafredo che inizia con un importante 5-0 che la porta sul 24-18 ed obbliga Vitucci a chiamare time-out. La pausa chiamata dal coach brindisino ridà energia all’Happy Casa che riesce a riavvicinarsi nel punteggio sfruttando qualche errore di troppo sia in attacco che in difesa della Virtus. Djordjevic, non contento di quanto visto in campo, ferma subito la partita. Nonostante sia salito il livello di Perkins e Harrison, le Vu Nere non si scompongono ma, anzi, riprendono a giocare con ordine. Tutto ciò dà modo alla Segafredo di rispondere colpo su colpo ai canestri di Brindisi riuscendo, così, a mantenere un piccolo margine di vantaggio. Il primo tempo si chiude con la Segafredo in vantaggio 39-38.

Al rientro in campo cerca di dare la spallata decisiva la Virtus che, guidata alla perfezione da Milos Teodosic, arriva sul 47-40. Il divario tra le due squadre sarebbe potuto essere anche più ampio ma le Vu Nere buttano via qualche pallone di troppo non riuscendo, così, a scappare via definitivamente. Il match è entrato in una fase cruciale perchè la formazione pugliese non trova più la via del canestro. Il problema, però, continuano ad essere i tanti palloni persi dalla Segafredo che butta letteralmente via tante buone occasioni per dare il colpo decisivo al match. Gli ultimi minuti della terza frazione vedono un Belinelli ispiratissimo. Il numero 3 bianconero, infatti, mette a segno due triple complicatissime che danno modo alla Virtus di andare per la prima volta nel match in doppia cifra di vantaggio. Partita finita? Niente affatto perchè ancora una volta la squadra pugliese trova il modo di riavvicinarsi fino al meno quattro.

Nell’ultimo periodo sale l’intensità di Julian Gamble che, ben supportato dai compagni di squadra, trova buone giocate sia in difesa che in attacco. La schiacciata del lungo americano, seguita da un’ottima penetrazione al ferro, dà modo alla Virtus di rimanere in vantaggio con un bottino di punti rassicurante ma, visto quanto accaduto prima, è importante non abbassare intensità e concentrazione. Coach Djordjevic lascia momentaneamente in panchina sia Teodosic che Belinelli ma, nonostante ciò, Abass e compagni stringono i denti. Si entra negli ultimi tre minuti di gioco con la Segafredo in vantaggio 75-68. L’Happy Casa è oramai sfinita e la Segafredo è molto brava a sfruttare la situazione. I liberi di Belinelli del momentaneo 83-72, chiudono definitivamente il match. La Virtus, dunque, vince anche Gara-2, si porta 2-0 nella serie e si prepara al primo match point che si giocherà la settimana prossima alla Segafredo Arena.

La squadra allenata da coach Djordjevic ha tirato fuori un'altra ottima prova difensiva che le ha permesso, proprio come in Gara1, di mettere in difficoltà una Brindisi mai doma ma apparsa molto stanca nel finale di partita. Tra i protagonisti del match bisogna citare ancora una volta il duo composto da Teodosic e Belinelli che hanno fatto il bello e il cattivo tempo nella metà campo difensiva della formazione pugliese. Buona prova anche di Abass che, pur avendo collezionato qualche palla persa, è entrato in campo con la grinta giusta e del capitano, Giampaolo Ricci, che veniva da una Gara-1 difficile e che si è preso maggiori responsabilità nel finale del match mandando a segno alcune triple che hanno spezzato le gambe alla formazione pugliese.

Ultima modifica il Martedì, 25 Maggio 2021 23:11
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.