La Virtus 2000/01. In piedi: Rigaudeau, Jestratijevic, Smodis, Griffith, Andersen, Frosini, Jaric; seduti: Abbio, Ginobili, Molin, Messina, Consolini, Sconochini, Bonora La Virtus 2000/01. In piedi: Rigaudeau, Jestratijevic, Smodis, Griffith, Andersen, Frosini, Jaric; seduti: Abbio, Ginobili, Molin, Messina, Consolini, Sconochini, Bonora Foto Virtuspedia

Virtus da grande slam ma che fatica contro la Virtus Roma

Scritto da  Nov 12, 2021

Stagione 2000/01, 12 novembre. Roma aveva già battuto la Kinder, seppure incompleta, nella finale di Supercoppa e la Virtus se la ritrovò di fronte alla quinta giornata. Bologna ancora non a pieno organico (Frosini fuori e Bonora non entrato perché reduce da una contrattura all'adduttore della coscia sinistra; gioca invece Jestrtijevic che dopo un allenamento era stato condotto all'ospedale per una botta all'occhio). La Virtus, inoltre, non è ancora uno schiacciasassi come diventerà ben preso, avviandosi al Grande Slam.

Alla terza giornata aveva anche perso a Udine. In questa sfida per il secondo posto a inizio ultimo quarto Bologna sprofonda a meno 9, 60-69, dopo essere stata in parità al 10', sotto 39-41 al 20' e 58-62 al 30'. Messina si affida alla 1-3-1, con Rigaudeau in punta, Griffith in mezzo e Andersen sul fondo. Al 37' sorpassa Abbio e Ginobili schiaccia il 78-74 a 1'57". Griffith e Andersen sbagliano e così i capitolini, con un parziale di 0-5, ritornano al comando, 78-79 a 31". D. Andersen segna solo il secondo di due liberi, Monti si fa stoppare da Andersen e si va al supplementare.

Righetti risponde a Ginobili, 81-81, Allen con una tripla replica ai liberi di Griffith e fa 83-84. Un libero di Rashard, una tripla di Rigaudeau (pessimo per tre quarti) e un altro tiro dalla lunetta di Griffith, ribaltano il punteggio, 88-84 a 44"40. Espil segna da tre con fallo di Rigaudeau (forse distratto dall'imminente nascita del figlio Nathar). Il giocatore dell'Adr sbaglia il libero e poi sbaglia anche il tiro susseguente al rimbalzo non catturato dalla Kinder. Jaric segna un libero su due e, sull'errore di Marcaccini, la gara si chiude 89-87, miglior realizzatore Ginobili con 20 punti.