Tessitori: "Si respira l'aria di chi è felice di fare qualcosa di importante insieme" Foto Bianca Costantini

Tessitori: "Si respira l'aria di chi è felice di fare qualcosa di importante insieme"

Scritto da  Nov 24, 2021

L'Italbasket è pronta a partire in direzione San Pietroburgo. Gli Azzurri, infatti, oggi pomeriggio raggiungeranno la sede della prima sfida del girone in programma venerdì 26 novembre alle ore 17 contro la Russia. A poche ore dalla partenza ha parlato il centro dell'Italia e della Virtus Segafredo Bologna, Amedeo Tessitori. Il lungo è stato intervistato da Fabrizio Fabbri sul Corriere dello Sport-Stadio:

"Abbiamo più di un volto nuovo e già con la Russia capiremo come si stanno inserendo. Hanno entusiasmo e tanta fisicità questi ragazzi. Come gruppo l'aria che si respira è la stessa: quella di chi è felice di fare qualcosa di importante insieme".

Il WWF farà una campagna per proteggere lei e i centri italiani?

"Io la situazione non la vedo poi così nera. Ci sono tanti giovani talentuosi che stanno crescendo bene e che saranno presto pronti a darci una mano. Abbiamo qui con noi Lever di Trieste e dagli USA arrivano grandi notizie di Paolo Banchero che a Duke sta facendo ottime cose. I lunghi vanno allenati costantemente e spesso maturano più tari. Devono anche avere una gran bella predisposizione al sacrificio, sapendo che spesso devono fare tanto lavoro sporco: blocchi, rimbalzi e spesso anche tanti colpi duri. Basta farci il callo, no cadere come una pera cotta alla prima botta presa e curare il fisico".

Che ricordi ha di Tokio?

"Quando ho messo piede nel Villaggio Olimpico mi è mancato il respiro. E' l'obiettivo di ogni sportivo che diventa realtà". 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Novembre 2021 09:17
Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.