Virtus 1997/98. In piedi: Sconochini, Danilovic, Nesterovic, Binelli, Frosini, Savic, Morandotti, Rigaudeau. Seduti: Abbio, Crippa, Consolini, Messina, Valli, Ravaglia, Gonzo Virtus 1997/98. In piedi: Sconochini, Danilovic, Nesterovic, Binelli, Frosini, Savic, Morandotti, Rigaudeau. Seduti: Abbio, Crippa, Consolini, Messina, Valli, Ravaglia, Gonzo Foto Virtuspedia

24 anni fa il tredicesimo acuto della Virtus

Scritto da  Dic 21, 2021

La Virtus iniziò il campionato 1997/98 con tredici vittorie consecutive, uguagliando il record stabilito nel 1960/61. Il tredicesimo successo arriva contro Cantù in trasferta, la Kinder torna a stritolare l'avversario, 62-80, ma già 23-40 alla pausa. Strepitoso Rigaudeau, 4 su 5 da due, 4 su 7 da tre, 6 rimbalzi e 22 punti, ben coadiuvato da Danilovic, 25 punti, con 8 su 12 dal campo. Il punteggio è già 10-19 al 7', con due triple del francese. Dopo 25" di ripresa il punteggio è 25-46 e, anche se la Polti ha un parziale di 9-0 che la porta sul 34-46, ci pensano ancora Rigaudeau, poi Danilovic, che segna il primo canestro del secondo tempo dopo 9', ma poi segna 13 punti, e di nuovo Antoine. I due vengono aiutati da Nesterovic, che cattura 9 rimbalzi e spazza entrambi i tabelloni. Bologna chiude con 30 su 52 dal campo, con 6 su 13 da tre e termina il girone d'andata a punteggio pieno con 13 vittorie (6 punti di vantaggio sulla Fortitudo) e 20 vittorie consecutive tra campionato e coppa, nella quale ha perso una sola gara contro il Pau Orthez. Il record di tredici vittorie sarebbe destinato a cadere la prima giornata di ritorno, contro la Viola Reggio Calabria ma, visti i problemi economici della squadra calabrese, la gara viene rinviata e così la gara successiva è la trasferta di Varese dove la Virtus perde 74-73.