Scariolo: "Siamo scesi in campo con il giusto atteggiamento, ora guardiamo avanti" Foto Bianca Costantini

Scariolo: "Siamo scesi in campo con il giusto atteggiamento, ora guardiamo avanti"

Scritto da  Mar 06, 2022

La Virtus Segafredo Bologna batte Napoli 86-75 tra le mura amiche della Segafredo Arena e sale a quota trentadue punti in campionato. Di seguito le dichiarazioni di coach Scariolo nel post-partita:

“Credo che abbiamo avuto un buon approccio. Siamo scesi in campo con aggressività e siamo riusciti a mantenere questo atteggiamento a lungo. Abbiamo giocato una buona partita contro una squadra atletica che ci ha attaccato con grande sfacciataggine. Ci avevano già battuto una volta, non hanno mai mollato mentre noi, nell’ultimo quarto, ci siamo rilassati un po’. E’ stata una partita giocata con un buon tono, dobbiamo essere meno leziosi quando arriviamo al ferro cercando di avere maggiore furbizia. Nel complesso, però, Hervey sta procedendo il suo recupero ed è un giocatore molto importante per noi. Anche Mannion ha fatto una partita positiva, andiamo avanti e pensiamo alla prossima sfida che sicuramente sarà molto impegnativa”.

Che giudizio dai alla stagione fin qui disputata?

“Credo che dobbiamo riconoscere che non siamo stati abbastanza bravi, soprattutto in Europa dove si gioca con un livello fisico superiore rispetto all’Italia. Abbiamo avuto vari giocatori fuori ma non siamo stati bravi a tenere un po’ di più in un girone estremamente alto come quello che stiamo affrontando in EuroCup. Dobbiamo essere umili ma non meno ambiziosi perché gli obiettivi sono sempre gli stessi. Sappiamo che dobbiamo mettere il massimo dell’energia per vincere più partite possibili e contare su un apporto che ora non abbiamo avuto per vari motivi da parte di diversi giocatori in modo da poter far giocare chi può stare in campo a livello europeo. Come già detto, però, bisogna dimostrare di poter giocare ad un certo tipo di livello e prenderò le mie decisioni di conseguenza”.

Sei soddisfatto delle risposte che hai avuto dai giocatori a cui facevi riferimento l’altra sera?

“Non ho fatto nomi la scorsa volta e non li faccio stasera. Penso che l’impegno ce lo mettano tutti, se poi sei più o meno pronto dipende tutto da loro. L’arrivo di Hackett può essere un esempio perché è un prototipo di giocatore che ha già dimostrato queste cose, non è un fenomeno ma ha creato sulla sua solidità e durezza una carriera molto buona. Penso che ci potrà dare una grossa mano e non a caso sto parlando con lui dalla scorsa estate. E' stata brava la società ad essere capace e tempestiva e ringrazio Hackett per la generosità che ha dimostrato. Ora abbiamo un paio di giorni per prepararlo e speriamo con lui in campo di poter fare un passo in più”.

Mercoledì affronterete Venezia, è uno scontro diretto molto pesante per la classifica. 

"Sappiamo tutti come funziona l'EuroCup. Vogliamo vincere la competizione e non solo passare il turno ed è normale che ci troveremo a giocare in trasferta. Proveremo a scalare la classifica, se dovremo giocare in trasferta lo faremo ma non è che giocare in casa ti dà la garanzia di vincere. Abbiamo il carattere per giocare in trasferta ma proveremo comunque a recuperare in classifica".

Lorenzo Gaballo

Nato a Perugia, bolognese di adozione. Appassionato di sport,soprattutto di basket e calcio,sogno di diventare un giornalista sportivo e, mi auguro di trasformare la mia passione per lo sport in un lavoro.