Pallanuoto: RARI NANTES AI PLAYOUT - 7 mag

Scritto da  Mag 07, 2017

 

 

RAPALLO PALLANUOTO-RARI NANTES BOLOGNA 6-3

Parziali: 2-0, 2-1, 1-2, 1-0.

RAPALLO PALLANUOTO: Lavi, Zanetta, Gragnolati 3, Avegno 1, Gagliardi, Repetto, Kohli 1, Criscuolo 1, Mori, Criscuolo, Cotti, Giustini, Bacigalupo. All. Antonucci.
RARI NANTES BOLOGNA: Sparano, Monteiro Abla 1, Verducci 1, Mina, Rendo, Fisco 1, D'amico, Manzoni, Udoh, Budassi, Centanni, Lenzi, Fiorini. All. Grassi.
Arbitri: Paoletti e Scappini.
Uscite per limite di falli: Repetto (R), nel terzo tempo, Manzoni (B) nel quarto tempo.
Superiorità numeriche: Rapallo 2/7, Bologna 3/12.

Trasferta amara per la Rari Nantes Bologna a Rapallo, sfumano i playoff e si materializzano i playout.
Giornata di pioggia battente che ha bagnato le polveri all’attacco della squadra bolognese, capace di realizzare 3 reti solo su superiorità numerica e nulla più. Poche, troppo poche, sicuramente contro una formazione come il Rapallo che si giocava l’ultima carta per non retrocedere direttamente in A2.

Partita ricca di tensione tra le giocatrici, vista la posta in palio, ma la squadra di casa ha trovato la freddezza per realizzare le occasioni createsi. Le occasioni le hanno avute entrambe le formazioni, Bologna se le è procurate (ben 12 superiorità numeriche) ma è riuscita a realizzarne solo 3, più per imprecisione al tiro che per merito della difesa avversaria. Rapallo ha condotto una partita fisica, aggressiva in maniera costante, si è procurata diverse opportunità di andare al tiro, anche in parità numerica, e solo un’ottima prestazione di Sparano ha permesso alle bolognesi di non subire un passivo più pesante.
Sabato prossimo, sempre a Rapallo, le due formazioni s’incontreranno nuovamente nei playout per la gara decisiva, chi vince resterà in A1, chi perde retrocederà.

Lamberto Bertozzi

Nella foto: Il portiere bolognese Sparano in azione. (Foto R.N. Bologna)

Ultima modifica il Domenica, 07 Maggio 2017 13:04