SBK - Davies padrone di Imola. Sua Gara 1 - 13 Mag

Scritto da  Mag 14, 2017

 

 SBK – Gara 1. Davies dominatore indiscusso. Rea e Melandri completano il podio.

 

Il quinto round del mondiale SBK fa tappa ad Imola e, come nella scorsa stagione, sin dalle prove i valori in campo sembrano rimanere gli stessi. Davies, scattato dalla pole, ha costruito la propria vittoria giro dopo giro, mantenendo un ritmo insostenibile per tutto il resto del gruppo. L’alfiere di Ducati Aruba.it è scappato via, realizzando già alla terza tornata il best lap (e nuovo record di gara) grazie al suo 1’46.393.

Nel mentre Rea, campione in carica, accumulava un ritardo di quasi sette secondi, dovuti anche all’attesa del momento propizio per superare l’altra Ducati ufficiale di Melandri. Il ravennate, terzo alla bandiera a scacchi, era scattato ottimamente dalla seconda fila e per qualche giro è riuscito a tenere testa alla prima guida Kawasaki. Subito l’attacco dell’inglese, ha poi dovuto guardarsi le spalle dall’arrivo dell’altra “verdona” guidata da Sykes, quarto al traguardo.

 

Xavi Fores, dopo il botto in qualifica, si conferma in quinta posizione sfruttando al meglio il potenziale della sua Panigale R. La prima parte di gara lo aveva visto soffrire alle spalle dell’Aprilia di Laverty, successivamente superato e staccato. Il nordirlandese della casa di Noale ha tentato di rimanere nella scia dello spagnolo, ma lentamente ha perso terreno e posizioni. A sei giri dal termine un contatto tra lo stesso Laverty ed il connazionale Lowes, su Yamaha, ha causato la rottura della leva del freno del pilota di Aprilia che, poco prima della difficile staccata alla curva Rivazza, si è gettato dalla moto, diventata ormai incontrollabile. La stessa si è schiantata a tutta velocità contro le barriere protettive, andando letteralmente a fuoco.

L’incidente, senza conseguenze gravi per il pilota, regolarmente in griglia domani, ha indotto la direzione gara ad esporre la bandiera rossa che poneva anticipatamente fine alle ostilità, poiché i piloti avevano già completato i due terzi di gara.

 

Il finale ha visto anche la sesta posizione di un convincente Leon Camier in sella alla sua MV Agusta 1000 F4, dietro al quale si è classificata la coppia Yamaha VdMark-Lowes. Top ten chiusa da Ramos e Bradl, unico pilota di casa Honda giunto al traguardo. Nicky Hayden, compagno del tedesco del team Ten Kate, è stato costretto al ritiro al quinto giro a causa di problemi di natura elettronica.

Gara da dimenticare per De Angelis e Savadori che, nella prima delle due manche sul circuito di casa, puntavano a ben altri risultati. Toppi i problemi di assetto e grip che li hanno relegati in undicesima e dodicesima posizione.

A punti anche Badovini (Kawasaki del team Grillini) e De Rosa, mentre non hanno tagliato il traguardo Mercato, per terra al secondo giro, Russo, ritirato per problemi tecnici, e Jordi Torres, fermato da un attacco di gastroenterite che gli ha impedito di prendere il via.

 

Domani ore 13 il via a gara 2. Si potrebbe assistere ad una replica della manche odierna, ma per poter riaprire il mondiale urge qualcosa che possa rallentare la marcia del cannibale Rea. Stay tuned.

 

 (foto: Valentino Orsini)

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 15 Maggio 2017 13:59