Fortitudo-San Marino 10-3 (Gara 2) - 25 Giu

Scritto da  Giu 25, 2017

La Fortitudo batte San Marino in Gara 2 per 10-3, riscattandosi della sconfitta subita venerdì sera sotto il monte Titano e riprendendosi la testa della IBL 2017 in solitaria, mentre i sammarinesi ora sono secondi a pari merito con Nettuno. Serata quindi meno positiva per l’ex allenatore bianco blu Nanni a cui i dirigenti della Fortitudo hanno comunque consegnato una targa, che dopo aver vinto la prima partita da ex, perde il primo incontro disputato nel suo ex stadio.

La storia della partita è stata indirizzata fin dal principio verso una vittoria bolognese, nonostante l’avvio aggressivo di San Marino che ha messo un po’ in difficoltà Pizziconi (4.1 riprese, 5 valide, 5 basi ball e 2 strikeout) che pur non subendo punti, è stato sostituito prima del solito onde evitare problemi. Anzi, la mossa di coach Frignani ha pagato, perché il subentrante Crepaldi (lanciatore vincente, 2.2 riprese, 2 valide, 2 basi ball, 2 strikeout e 2 punti subiti) si è dimostrato in ottima serata, chiudendo il 5° inning in maniera superlativa (con due basi già occupate) e vincendo la propria partita in modo positivo nonostante i due punti subiti, prima di essere a sua volta rilevato da Corradini. Il terzo lanciatore di serata della Fortitudo ha controllato le ultime due riprese subendo un solo punto, quando ormai la partita era comunque virtualmente chiusa.

In fase offensiva la Effe è stata per l'ennesima volta decisamente cinica, capitalizzando tutto quello che poteva essere utilizzato per guadagnare punti passando già in vantaggio al 2° inning, riuscendo a segnare il primo punto con un doppio di Vaglio quando vi erano due basi occupate; situazione che si è più o meno ripetuta al 3°, quando a cuscini pieni Marval (3 su 4, 5 RBI) ha mandato a segno una valida portando a casa altri due punti. Al 5° inning, coi sammarinesi ancora a zero, la Fortitudo segna ancora due punti portando il risultato sul 5-0. Al 7° inning gli ospiti accorciano le distanze portandosi sul 5-2 ma al cambio di campo, i bianco blu chiudono virtualmente l’incontro, portandosi sul 9-2 grazie anche ad un fuoricampo da 3 punti di Marval. Il punteggio è stato poi arrotondato ancora all’8° col decimo punto segnato da Garcia (3 su 5) che ha segnato un “solo homer”. Il punteggio si è poi andato a delineare definitivamente con l’ultimo punto segnato dagli ospiti al 9° inning, per il 10-3 finale, con un computo di 13 valide a 9, che dimostra ancora come i padroni di casa abbiano sfruttato al meglio ogni concessione degli avversari.

L'immagine di apertura è una foto d'archivio

Ultima modifica il Domenica, 25 Giugno 2017 08:20
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.