Baseball – La Fortitudo s’incarta: a Bologna vince Rimini per 4-3! – 23 Lug

Scritto da  Lug 23, 2017

Ci si aspettava una “guerra di trincea” nella ormai classicissima del baseball italiano e così è stato. Sul diamante felsineo infatti, le due compagini si sono affrontate per quasi quattro ore, dando vita ad un duello tirato fino all’ultimo istante.

A darsi battaglia sul monte di lancio solo pitcher italiani, con Andrea Pizziconi partente per la Effe e Carlos Richetti per Rimini. Il tutto, avvolto in una cornice di pubblico sufficientemente appezzabile composta da oltre 400 impavidi appassionati, pronti a sfidare afa equatoriale e strani insetti dalle dimensioni aliene.

La partita comincia con l’eliminazione immediata del grande Ex Carlos Infante , a cui fa seguito una bella valida di Caceres non sfruttata a dovere dal resto del reparto d’attacco: il “Falchi” sbuffa ma la Fortitudo si salva. D’altronde non va meglio a ruoli invertiti, anzi, dopo una bella battuta di Nick Nosti si fanno eliminare in successione Garcia, Flores e Marval.

Il 2° inning è tutto un altro andazzo. Vasquez e Noguera picchiano duro occupando rispettivamente la 3a e la 1a base. Sulla successiva battuta di Zappone, è  lo stesso Vasquez  a  completare il giro mentre sul gran lungo linea Malengo è Noguera a siglare il raddoppio. Il contrattacco bolognese è orgoglioso ma sterile, ed il gioco si chiude con capitan Vaglio costretto a restare all’asciutto nonostante una terza base raggiunta.   Per attendere un sussulto dei padroni di casa bisognerà aspettare il 4° gioco, quando sul campanile di Russo, Sambucci  si lancia in scivolata sopra il cuscinetto di casa base timbrando il punto dell’ 1 a 2. Distanze ricucite e discorso riavviato con ancora metà partita da giocare.

Cambiano i lanciatori. Il 5° inning si apre con il rilievo Crepaldi al posto del partente Pizziconi, ma la situazione sembra precipitare invece che migliorare. Prima una base gratuita concessa a Caceres, poi una valida di Garbella ed infine un pasticcio tra Pitcher e Catcher con Celli immobile nel box di battuta, spalancano le porte al successo romagnolo. Caceres  è bravo ad approfittare del “passed ball” fra lanciatore e ricevitore per timbrare il punto dell’1 a 3. Garbella invece, completa il giro sull’hit di Noguera e, fortunatamente per il pubblico bianco blu, solamente l’out di Zappone impedisce ulteriori danni.

Bologna 1, Rimini 4.

A questo punto anche gli ospiti optano per un mutamento sul monte, ottenendo ancora una volta l’effetto contrario. La partita di Escalona (rilievo di Richetti) dura meno di una ripresa. Il mancino arancione regala subito la base a Garcia, colpisce  Flores e offre una comoda risposta a Sambucci che consente il sigillo del 2 a 4 al compagno Garcia. Il tremebondo impatto del lanciatore numero 37 sul corso del match, costringe coach Ceccaroli a sostituirlo immediatamente con Carlos Teran. Il nuovo entrato riesce quantomeno a raddrizzare la baracca, eliminando Russo e costringendo la Effe a chiudere il gioco con due uomini in base ed un solo mattoncino aggiunto alle fondamenta della rimonta.

Tuttavia, nel 6° inning, la Fortitudo sembra non voler mollare e dopo un buon turno difensivo guidato da Crepaldi (autore di 2 strike out), il reparto offensivo trova le forze per pungere la retroguardia romagnola. Sabbatani avanza in prima con una valida, poi sfrutta un “Wild Pitch” con Nosti sul piatto per giungere in 2a, arrivando persino in 3a dopo una palla mancata. A regalargli la gioia della marcatura, è  una splendida risposta di Flores  sul lancio del sempre insidioso Teran.

Bologna 3, Rimini 4.

Un risultato che non cambierà più, perché nei 3 inning rimanenti saranno le difese a monopolizzare l’incontro, respingendo caparbiamente gli attacchi su ambo i fronti.

Con questa vittoria, Rimini pareggia la serie dopo la sconfitta rimediata a domicilio venerdì sera (4 a 14, chiusa anticipatamente all’ottavo inning per manifesta superiorità Bolognese) e tiene Parma a distanza, mentre l’Unipolsai viene raggiunta al secondo posto da Nettuno.

Andamento del match.

Rimini-     020020000   4

Bologna-  000111000    3

Foto di Lorenzo Bellocchio

 

 

 

Ultima modifica il Domenica, 23 Luglio 2017 12:22
Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League