Rugby – Bologna vince e convince: avanti così! – 29 Gen

Scritto da  Gen 29, 2018

28 Gennaio 2018. Campo base ai piedi della zona promozione.

Bologna 24, Parma 9. Riprende da qui la scalata verso la Serie A dei rossoblù dopo la doppia batosta subita sulla “via degli Dei” tra Firenze e Cesena.

A guidare la truppa bolognese in questa complicata impresa non c’è più mister Ogier, ma il nuovo sherpa Edgardo Venturi. All’esordio sulla panchina felsinea, non solo è costretto a fare i conti con un avversario difficile, ma anche e soprattutto con un contesto psicologico da ricostruire. La “vetta” è lontana e la paura che un terzo passo falso possa definitivamente far precipitare i rossoblù verso il vuoto del centro classifica è palpabile …

Vittoria meritata. Il pomeriggio è soleggiato, la birra ambrata fresca al punto giusto e la presenza sugli spalti non trascurabile. Il giorno del riscatto non poteva avere contorni troppi diversi e così, sin dal calcio d’avvio, Bologna dichiara guerra a viso aperto agli ospiti provenienti dal  Granducato.

La pressione è forte e certamente  non ci si risparmia nei punti di contatto. Al 17’, Signora rompe l’equilibrio andando a bersaglio dopo uno scambio ravvicinato a seguito di un illuminate calcetto di Bottone a scavalcare la retroguardia parmense. Lo stesso numero 10 converte la relativa trasformazione, portando i padroni di casa sul 7 a 0 iniziale.

Partita in discesa?

Niente affatto.

Gli ospiti hanno tutte le carte in regola per reagire e grazie a una pedata  del preciso Davide Righi Riva accorciano immediatamente  le distanze su calcio di punizione. Emilbanca 7, Parma 3.

Al 21’, Bologna contrattacca e stavolta è bravissimo il mediano di mischia Andrea Sergi a intrufolarsi fra i sotterranei della difesa gialloblù per schiacciare l’ovale del 12 a 3 oltre l’ultima linea. Tuttavia, anche in questo caso, la risposta di Parma è feroce e come sempre affidata al precisissimo piede di Davide Righi Riva: l’apertura crociata prima insacca un piazzato da distanza siderale al 23’, poi regala il bis al 29’(stavolta da posizione leggermente più umana), trascinando i suoi ad un minaccioso 12 a 9. La bilancia a questo punto potrebbe pericolosamente piegarsi in favore dei ragazzi in livrea gialla, ma la truppa bolognese ha il merito di non farsi prendere dal panico. La difesa respinge legalmente tutte le avanzate ospiti e sugli sviluppi di un capovolgimento di fronte è nuovamente Signora a infilarsi nello spiraglio giusto sulla corsia di sinistra, chiudendo la prima frazione sul punteggio di 17 a 9.

La ripresa è tutt’altro che spettacolare, ma al tempo stesso  è tutto ciò che serve a Bologna per recuperare tacche di autostima e ritrovare quella fiducia che si stava smarrendo. Dietro non si corrono particolari pericoli, mentre appena si palesa l’occasione con un raggruppamento a due passi dalla zona calda ecco che capitan Sandri va schiacciare la meta che vale il punto di Bonus offensivo e la sicurezza del successo finale. Il piede di Bottone addolcisce ulteriormente il punteggio centrando i pali nella relativa trasformazione e la contesa si chiude virtulamente con 10 minuti d’anticipo sul  24 a 9 in favore dei rossoblù.

Complimenti ai ragazzi, dunque, in grado di mandare un segnale d’inequivocabile ripresa a tutte le altre contendenti dei piani alti. Adesso due settimane di sosta dovute alle prime sfide del 6 Nazioni, poi la “scalata” ripartirà dalla Toscana e più precisamente in casa dell’Arezzo ultimo in classifica.

Chiudo con una citazione particolare che riguarda un singolo. Di solito non lo faccio, ma quest’oggi sento il dovere di complimentarmi con il giovanissimo Tommaso Giannuli, al suo esordio come secondo centro e autore di una partita semplicemente straordinaria. Grandi doti tecniche e straordinaria sagacia tattica, se consideriamo che il suo anno di nascita è il 1998… Beh, bravo davvero!

Fenici in volo. Continua a non perdere quota invece il volo delle atlete Rossoblù, dirette superbamente da coach Zuccherelli che, seppur con qualche sbavatura finale, portano a casa la terza vittoria consecutiva (27 a 21 contro le Donne Etrusche) e arpionano Montevirginio al primo posto in classifica.

Avanti così!

Classifica serie A femminile girone 2

P Squadre Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Punti Fatti Punti Subiti Diff.
Punti
1 Montevirginio 12 10 1 1 584 74 +510 50
2 Le Fenici Bologna 1928 12 10 0 2 497 127 +370 50
3 Frascati 12 11 0 1 510 64 +446 45
4 Donne Etrusche 12 7 1 4 347 102 +245 34
5 Belve Neroverdi 12 7 0 5 339 207 +132 31
6 CUS Ferrara 12 4 0 8 182 317 -135 21
7 Torre del Greco 12 4 0 8 128 376 -248 21
8 I Puma Bisenzio 12 4 0 8 127 437 -310 18
9 Old Napoli 12 1 1 10 47 599 -552 7
10 CUS Pisa 12 0 1 11 37 495 -458 2

Classifica Serie B maschile girone 2

P Squadre Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Punti Fatti Punti Subiti Diff.
Punti
1 Pesaro 12 12 0 0 285 166 +119 51
2 Livorno 12 10 0 2 280 212 +68 45
3 I Medicei 12 9 0 3 272 218 +54 42
4 Bologna Rugby 1928 12 7 0 5 347 173 +174 37
5 Amatori Parma 12 7 0 5 278 204 +74 37
6 Romagna 12 5 0 7 309 278 +31 32
7 Rieti 12 5 0 7 255 259 -4 27
8 Rugby Parma 1931 12 6 0 6 265 252 +13 24
9 Civitavecchia 12 4 0 8 247 365 -118 21
10 Florentia 12 4 0 8 259 275 -16 19
11 Giacobazzi Modena 12 2 0 10 275 360 -85 12
12 Vasari Arezzo 12 1 0 11 171 481 -310 7
Ultima modifica il Lunedì, 29 Gennaio 2018 20:44
Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League