Baseball – L’ Aquila continua a volare anche in Europa! – 7 giu

Scritto da  Giu 07, 2018

Dopo il successo ottenuto all’esordio contro il Draci Brno, l’UnipolSai Fortitudo Bologna si concede il bis e supera per 12-4  San Marino nella seconda giornata della Coppa Campioni. Con questo risultato, la squadra guidata da coach Frignani si avvicina prepotentemente alla qualificazione per le semifinali del torneo. In caso di vittoria nel match serale da parte del Neptunus Rotterdam contro il Brno, l’UnipolSai sarebbe infatti aritmeticamente tra le migliori quattro d’Europa per il quarto anno di fila.

 La partita. A Rotterdam c’è un timido sole a fare da sfondo iniziale alla sfida tra l’UnipolSai e la T&A San Marino.  È la squadra del Monte Titano ad avere la prima occasione importante durante il secondo inning, ma Martinez - partente della Fortitudo - non si scompone nonostante la situazione di pericolo e mette strike out Pulzetti. Uscita indenne da una situazione che poteva diventare pericolosa, l’UnipolSai passa a condurre nella ripresa successiva. Dobboletta colpisce un gran triplo al centro contro Jimenez e Lampe spedisce la palla oltre le recinzioni a sinistra per il fuoricampo del 2-0.

Dopo essere passata a condurre, la Fortitudo cerca l’allungo decisivo nel quarto inning. Con un eliminato, Garcia ottiene prima la base per ball e poi ruba la seconda. Successivamente, anche Vaglio raggiunge la prima con 4 ball. I 2 corridori avanzano poi in posizione punto sulla volata di sacrificio di Agretti. Grimaudo colpisce una valida a sinistra per i punti del 4-0. Nella gioco successivo, Mosequit porta il risultato sul 5-0, colpendo il suo primo fuoricampo stagionale con la divisa dell’Aquila biancoblù.

Sotto 5-0 nel punteggio ed oltretutto a secco di punti nel torneo, la T&A San Marino mostra l’orgoglio e cerca di rientrare in partita. Babini, Ferrini e De Wolf colpiscono infatti una valida riempiendo le basi. Con un eliminato, Avagnina trova il singolo che vale il 5-2. Nell’azione, un errore difensivo della Fortitudo, permette al Titano di marcare il 5-3. Martinez resta impassibile e ottiene i rimanenti out ai danni di Colabello (rimbalzante in diamante) e Bermudez (volata sugli esterni). Nell’attacco successivo, l’UnipolSai realizza altri 2 punti, rispedendo a distanza gli avversari. Vaglio va in base per ball e corre in seconda sul bunt di sacrificio di Agretti. La smorzata valida di Vaglio porta i corridori agli angoli. Qui Dobboletta batte un doppio a sinistra per il punto del 6-3, ponendo fine alla prova di Jimenez. Il neo-entrato Coveri effettua subito un lancio pazzo, permettendo alla Fortitudo di andare sul 7-3.

A questo punto, la squadra allenata dal manager Daniele Frignani continua a colpire duro il San Marino e crea il definitivo solco al settimo inning, realizzando altri 5 punti. Sul risultato di 12-3, la T&A cerca di rendere meno amaro il passivo, segnano poi il definitivo 12-4.

 

Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League