Coveme - Svanisce il sogno della Serie A - 16 Giu Foto di BalooVolley

Coveme - Svanisce il sogno della Serie A - 16 Giu

Scritto da  Giu 16, 2018

Brutta notizia per lo sport sotto le due Torri: la Coveme non sarà presente ai nastri di partenza della prossima Serie A. La squadra di pallavolo femminile di San Lazzaro, per motivi economici, non potrà partecipare al prossimo campionato di A2. Il grande sforzo, profuso per raccogliere i fondi necessari all'iscrizione per la prossima stagione, oltre che per il mantenimento del roster di giocatrici, non ha prodotto i risultati sperati. Anzi, ha lasciato la società amareggiata per il "vuoto" creatosi intorno alla società, nonostante la festante comunità che neanche due mesi fa si era ritrovato ad esultare per il grande traguardo fianco a fianco con la squadra. In mattinata la società ha rilasciato un comunicato ufficiale, esprimendo tutto il proprio dispiacere per questa situazione:

"Purtroppo la nostra serie A rimane un sogno. Dopo averla conquistata sul campo in maniera esaltante con tecnica, cuore e sacrificio, motivazioni di ordine economico ci obbligano responsabilmente a rinunciare. E così il traguardo di aver riportato dopo 24 anni San Lazzaro in serie A e avere rinverdito i fasti di una tradizione sportiva di altissimo livello rimane appunto un traguardo e non l’agognata ripartenza nell’Olimpo. Non sono bastati quarantacinque giorni di colloqui a tutti i livelli per colmare un budget adeguato alla nuova categoria ed è con amarezza che dobbiamo constatare la generale sterilità del mondo imprenditoriale, sportivo e della municipalità verso il nostro progetto sportivo. Un ciclo aperto otto anni fa con l’appoggio di Coveme ad un progetto sportivo che guidato da coach Casadio ha portato la nostra prima squadra dalla B2 alla A. Evidentemente però, tanta passione e professionalità non sono state sufficienti a scaldare gli animi delle aziende del territorio. E pensare che la vittoria promozione contro Sassuolo del 28 aprile in una Kennedy strapiena di gente festante con il nostro sindaco e la sua giunta in prima fila ci aveva illuso di poter essere ambiziosi verso questa serie A. Pazienza. Lo sport di alto livello ha bisogno di soldi e se non li hai è meglio rinunciare. Credo che sia una sconfitta non solo nostra, come gruppo dirigente, ma di tutto lo sport bolognese e anche della città di San Lazzaro. Ovvio che questo lungo ed incessante tentativo di ricerca di risorse ci ha svuotato togliendoci anche le energie necessarie per riprovare il prossimo anno. Non ci sarà una formazione della Pallavolo San Lazzaro al via dei campionati nazionali di B, abbiamo bisogno di riprenderci e riaprire un ciclo con le tante pallavoliste (e ne abbiamo di brave) del nostro settore giovanile. Ringraziamo lo staff tecnico e tutte le atlete che in questi otto anni hanno vissuto insieme a noi questa bellissima esperienza verso la serie A; ai tanti che ci hanno mostrato affetto e collaborazione diciamo che si è chiuso un ciclo e da domani se ne aprirà un altro perché la pallavolo a San Lazzaro non morirà. Mai!"

Una sconfitta non solo per la Coveme, ma per tutto lo sport bolognese.

Lele Carl Malaguti

Emanuele Malaguti, piú comunemente noto come Lele Carl, aspirante giornalista, appassionato di tutte le discipline sportive, in primis calcio e basket. Tifoso del Bologna Fc, della Fortitudo e dei Boston Celtics, regista e speaker radiofonico, irriducibile sognatore..