Vaglio in battuta, rompe la mazza. Vaglio in battuta, rompe la mazza. Foto Valentino Orsini

Finali scudetto – La Effe si perde in quel di Parma e la serie si allunga a gara 4!

Scritto da  Set 05, 2018

Trascinato dal folto pubblico ducale, Parma approfitta del turn-over bolognese sulla collinetta di lancio e stravince gara 3 per 9 a 1 allo stadio “Nino Cavalli” prolungando la serie a gara 4.

La festa scudetto della Fortitudo è dunque rinviata.

La partita. Dopo il lancio inaugurale dell’atleta paralimpica Giulia Ghiretti, si comincia con una pallina spedita ai confini del foul di destra da Koutsoyanopulos. Per gli arbitri è un triplo, in realtà la “cucita” spiove decisamente fuori (certo, rivisto al replay) dal perimetro consentito. Paolini fa il suo ed il “greco” completa il giro per l’1 a 0. Erly Casanova -indubbiamente il miglior pitcher del campionato- non tradisce le attese e per i felsinei  sembra profilarsi una serata molto complicata. Base per ball a Mazzanti subito vanificata dal doppio gioco su Lampe e successiva eliminazione di capitan Vaglio dopo la valida di Garcia.

Non certo gran segnali.

Al 4° inning, Charlie Mirabal spedisce il lancio di Noguera oltre le recinzioni con Paolini già sul sacchetto di prima e la squadra di casa si porta sul 3 a 0. A questo punto, la sponda biancoblù del diamante comincia ad innervosirsi e nella parte bassa del sesto inning la situazione si surriscalda. Noguera esulta platealmente dopo uno strike out sullo stesso Mirabal che non la prende bene; si arriva quasi alle mani e per entrambi c’è un giro sotto la doccia anticipato. Pizziconi entra a freddo sul moud e Parma coglie l’occasione per dilagare.

Doppio di Zileri, base per ball a Sambucci e singolo di Poma: 4-0. Valida laterale di Morejon e 5 a 0 firmato Sambucci.

Al 7° gioco, Marval tenta di suonare la carica ma dopo aver legnato un doppio azzarda addirittura uno scatto in terza: Desimoni assiste il compagno per l’eliminazione del venezuelano e le speranze di rimonta si spengono qua.

Nell’inning successivo, i ducali chiudono definitivamente la pratica. Poma porta prima a casa Sambucci con un bel triplo e poi segna il 7 a 0 sull’errore di Flores. Subito dopo, i singoli a ripetizione di Desimoni, Scalera e Koutsoyanopulos trainano i padroni di casa sul 9 a 0.

Nel finale, la EFFE evita quantomeno lo shutout siglando il punto della bandiera con l’olandese Kevin Moesquit.

Adesso si tratta di cancellare immediatamente la brusca nottata e concentrarsi immediatamente su gara 4, in programma stasera sempre al “Nino Cavalli” con inizio alle ore 20,30.

 

Album di Valentino Orsini

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 05 Settembre 2018 18:17
Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League