Baseball – Altri due innesti per la Effe

Scritto da  Gen 11, 2019

 

Prosegue a ritmo serrato la campagna di rafforzamento dell’Aquila biancoblù in vista della complicata stagione 2019 che sta per cominciare. Dopo l’arrivo del talentuoso lanciatore italiano Claudio Scotti, infatti, il direttore sportivo Christian Mura ha messo a disposizione di coach Frignani altri due importantissimi colpi. Si tratta dell’esterno venezuelano Ericson Leonora e del giovanissimo ricevitore Riccardo Bertossi.

Il primo, originario di Punto Fijo ma con passaporto olandese, porta in dote sotto le Due Torri una consistente esperienza maturata dall'altra parte dell'oceano. Ventiseienne, nel 2017 si è distinto in Italia come miglior battitore assoluto della regular season in serie A federale, con .443 di media battuta, 4 doppi, 2 tripli e 2 fuoricampo per un totale di 16 RBI. Nella passata stagione, con la maglia del Ronchi, ha confermato di esser un giocatore di categoria superiore (.404 di media, 11 doppi, 10 fuoricampo e 32 RBI in 32 incontri), spargendo un discreto timore fra i lanciatori avversari, tanto da vantare un rapporto ball/strikeout di 41/14.

Il secondo innesto, è invece un giovane dal futuro assicurato. Nato a Monfalcone il 4 gennaio 2000, Riccardo Bertossi rappresenta uno dei prospetti più interessanti del panorama italiano. Ricevitore di professione ma in grado di coprire diversi ruoli difensivi, il giovanissimo friulano sarà a disposizione del club a partire da Giugno, una volta completato il ciclo di studi. Campione italiano under 18 con tanto di titolo di MPV nella Final Four di Modena, è stato uno dei due italiani a partecipare in Ottobre all’Arizona Fall Classic, una selezione di giovani talenti provenienti da tutto il mondo. Nel 2017, anche lui ha vestito la casacca del Ronchi, dove si è messo in luce con 11 doppi, un fuoricampo e ben 30 punti battuti a casa.

 

Ultima modifica il Lunedì, 30 Marzo 2020 18:28
Andrea Nervuti

Amante del mondo anglosassone in ogni sua sfumatura: dall'atmosfera del piccolo pub di periferia fino alle luci della Premier League